Aziende per rifacimento bagno Magenta

Ottieni fino a 4 preventivi GRATIS dalle migliori imprese specializzate nel comune di Magenta nella Ristrutturazione Bagno. Potrai valutare i prezzi, le recenzioni di altri utenti e le certificazioni delle aziende.


Richiedi preventivi gratuitamente

Esponi il tuo problema

Descrivi di cosa hai bisogno, una richiesta dettagliata ti farà ricevere preventivi più precisi

Valuta le soluzioni proposte

Avviseremo i nostri professionisti ed imprese registrati e ti faremo ricevere fino ad un massimo di 4 preventivi

Risolvi il problema

Rivolgiti a chi ha saputo meglio interpretare le tue esigenze





Aziende trovate: 3

logo_fotostandard

EdilMusa

Via Zara,
20013 - MAGENTA (MI)

logo_fotostandard

Integra s.r.l.

Via Radice
20013 - MAGENTA (MI)

logo_fotostandard

Rizzuti costruzioni srls

Via Crespi,
- MAGENTA (MI)


Rifacimento bagno nel comune di Magenta

Ristrutturazione bagno: i punti fondamentali

Ristrutturare il bagno comporta una serie di scelte che possono sembrare irrilevanti, e invece sono importantissime: quale distanza adottare fra i sanitari? Di che colore mettere le piastrelle? E le lampadine? Alcune scelte sono di estetica, altre di normativa comunale. Ci sono alcuni punti fondamentali da non perdere mai di vista quando si progetta nel comune di Magenta la ristrutturazione del bagno, per potersi poi godere senza problemi questo ambiente così pacifico della casa.

È sempre meglio evitare il fai-da-te o di accettare lavoretti sbrigativi dalle proprie conoscenze: impianti e muratura del bagno sono cose delicate, che richiedono ditte ed operai specializzati, che conoscono le regole di sicurezza e la normativa vigente. Grazie a Edilnet potrai confrontare preventivi dalle migliori imprese per la Ristrutturazione Bagno nel comune di Magenta, evitando così lo stress di contattare più operatori del settore.

L’estensione del bagno non è a piacere: i bagni principali (così come quelli secondari) devono avere una determinata grandezza minima, stabilita di Comune in Comune; la grandezza minima stabilita dal proprio Comune si può controllare presso l’ufficio tecnico. Se si decide di modificare le dimensioni del proprio bagno, è sempre meglio prenderne atto per evitare spiacevoli sorprese in seguito.

In terzo luogo, il bagno spesso non può comunicare direttamente con la cucina: è bene controllare col proprio Comune la normativa vigente, e progettare di conseguenza, se necessario, un piccolo atrio, un corridoio o un antibagno che separi i due ambienti. Un’altra norma di igiene prevede che i bagni siano dotati di finestre o, in alternativa, di apparecchi per l’aerazione meccanica.

Durante la ristrutturazione, bisogna considerare che, per questioni di sicurezza, impianto idrico e impianto elettrico, se convergono sullo stesso muro, devono essere appositamente separati.
Senza dubbio, gli impianti idrici sono un aspetto ostico del bagno: durante la ristrutturazione, si può valutare se adottare impianti a pavimento. In questo modo, i condotti si trovano tutti a terra, ed impegnano solo l’area inferiore delle pareti.

Le componenti tecniche saranno così discretamente occultate dal pavimento e dalle piastrelle. Prima di nascondere il tutto sotto rivestimenti e finiture, però, è meglio scattare delle fotografie agli impianti: non si sa mai se e quando si potrebbero avere danni; oppure quando si deciderà di allargare e rivisitare il bagno.

Bidet e vaso, sempre a norma di legge, possono essere affiancati solo se sulla parete lo spazio è di almeno 120 centimetri; altrimenti, sono da porsi uno di fronte all’altro. Se si sceglie di sostituire i sanitari, è davvero comodo sceglierne di quelli che hanno lo stesso attaccamento dei sanitari precedenti: questo evita di dover cambiare i tubi o aggiungervi delle sistemazioni.

Le pareti dei bagni devono essere rivestite con materiali lisci, lavabili, resistenti ed impermeabili. La normativa comunale nel comune di Magenta stabilisce talvolta anche fino a che altezza debba estendersi il piastrellato. Il soffitto deve essere pitturato con pittura traspirante, per evitare il formarsi di muffe a causa dei vapori.

2. Come scegliere il rifacimento del bagno

Il bagno deve essere un ambiente accogliente e pulito. Queste sono le due linee-guida da tenere presente quando si valuta come ristrutturare il proprio bagno.

Rifare il bagno può essere un intervento radicale oppure leggero, a seconda delle proprie esigenze. Oltre agli elementi fondamentali del bagno, bisogna anche considerare la tempistica della ristrutturazione. Se il bagno è vecchio ma funzionante, in genere si tratta di lavori che vanno dai 2 ai 5 giorni. Più lungo, fino a 7 giorni, invece, un lavoro che debba anche riparare perdite nel bagno e posare un nuovo impianto idraulico.

Un elemento fondamentale del bagno è sempre la luce: se adeguatamente sfruttata, può creare nuovi giochi di spazio e nuove atmosfere nell’ambiente. Creare una finestra permette una maggiore e migliore areazione, e insieme cambia totalmente aspetto al bagno. L'illuminazione perfetta è quella che fornisce una luce completa in tutto l’ambiente, ma non accecante: in questo modo, si avranno le condizioni perfette per truccarsi, sbarbarsi, lavarsi. Sopra il lavandino, dei faretti led possono fare la differenza fondamentale.

Alla luce e all’atmosfera del bagno contribuiscono anche le piastrelle, il pavimento e i colori. Se non si desidera cambiare il pavimento e le pareti, si può semplicemente scegliere di pitturarci sopra. Esistono apposite vernici che permettono di dipingere sopra le piastrelle con risultati eccellenti. Il pavimento può anche essere rifatto daccapo senza per forza distruggere quello precedente: basta comprare nuove piastrelle, dallo spessore ridotto, e posarle sopra quelle vecchie.

Un’organizzazione ottimale permette di muoversi a meraviglia anche in spazi piccoli: ristrutturare il bagno nel comune di Magenta è anche l’occasione per crearsi un sistema di mensole e ante, che possa risolvere una volta per tutte il disordine che regna perennemente in tutti i bagni.

La ristrutturazione del bagno è anche l’occasione per liberarsi di lavandini vecchi e scomodi e di sceglierne di ampi ed ergonomici. Lo specchio fa parte, anch’esso, degli elementi che contribuiscono alla luce del bagno: uno grande riflette lo spazio e la luce.

Quanto costa il rifacimento del bagno

Ristrutturare il bagno ha un costo molto variabile: ci sono numerosi fattori da tenere in conto, per esempio, il tipo di materiali, l’estensione dell’intervento, il rifacimento degli impianti. Completa di manodopera e di materiali, la ristrutturazione di un bagno costa nel comune di Magenta, in linea di massima, attorno ai 2.500 euro.


Cosa deve contenere un preventivo per la ristrutturazione del bagno

Un preventivo per la ristrutturazione del bagno deve contenere: una previsione di costi per gli impianti, per la posa e per i materiali; una previsione dei tempi complessivi dell’intervento di ristrutturazione; una previsione dei tempi dei lavori.

Naturalmente, più preventivi si hanno, meglio si può scegliere. Grazie ad Edilnet sarà semplice e gratuito trovare la soluzione per la Ristrutturazione Bagno nel comune di Magenta. Cosa aspetti? Richiedi subito un preventivo gratuito online!


Aziende per categoria

Ristrutturazione per provincia

Richiedi Preventivi Gratis!