Caldaia a pellet: quanto costa?

Preventivi Gratuiti per Installare una Caldaia a Pellet

> Chiedi preventivi ON-LINE
> Richiedi preventivi gratuitamente
> Confronta fino a 4 preventivi on line nella tua zona

Il costo di una caldaia a pellet è commisurato alle sue dimensioni e alla sua potenza

Affidabile, economica e tecnologicamente avanzata la caldaia a pellet è la nuova frontiera del riscaldamento eco-sostenibile. Alimentata in modo ecologico grazie al pellet, ovvero il residuo di lavorazione del legno, è la scelta ideale per chi desidera un'alternativa alle tradizionali caldaie a gas. Con costi compresi fra i 2.000,00 € e i 6.000,00 €, le caldaie a pellet assicurano un risparmio costante nel tempo.


 

Il mercato delle caldaie a pellet è ormai, da diversi anni, in netta crescita. Perché sono sempre più numerose le persone che scelgono di affidarsi a questa nuova risorsa del riscaldamento domestico?

Affidabile, economica e tecnologicamente avanzata: la caldaia a pellet è la nuova frontiera del riscaldamento eco-sostenibile. Alimentata in modo ecologico grazie al pellet, ovvero il residuo di lavorazione del legno, è la scelta ideale per chi desidera un'alternativa alle tradizionali caldaie a gas.

Con costi compresi fra i 2.000,00 € e i 6.000,00 €, le caldaie a pellet assicurano un risparmio costante nel tempo. Il pellet è un combustibile versatile e facilmente reperibile dal prezzo sostanzialmente inferiore al costo del gasolio.

 

Quanto costa una caldaia a pellet

 

Se si desidera sapere quanto costa una caldaia a pellet è bene tener presente che in commercio sono reperibili diverse tipologie di caldaie a pellet, ognuna contraddistinta da un prezzo ben preciso. Il costo varia in base alla potenza e alle dimensioni della caldaia stessa. In linea di massima, si può affermare che i prezzi di una caldaia a pellet di ottima qualità vanno dai 3.000,00 € fino ai 5.000,00 €.

Un costo leggermente superiore rispetto alle tradizionali caldaie a gas che però viene abbattuto nel tempo. Il costo di una caldaia a pellet è determinato dalla sua grandezza e dalla sua potenza. Nella categoria di caldaie destinate a un uso residenziale possiamo distinguere tre fasce:

1) caldaie a pellet piccole con potenza compresa tra i 15 e i 20 Kw. Il costo di queste caldaie è compreso tra i 2.000,00 € e i 2.500,00 €.

2) caldaie a pellet medie con potenza compresa tra i 25 e 30 Kw. Il prezzo relativo a queste caldaie si aggira intorno ai 3.500,00 €.

3) caldaie a pellet grandi con potenza compresa tra i 35 kw e 50 kw. Il costo di questa caldaie è compreso tra i 4.500,00 € e i 5.000,00 €.

Le caldaie a pellet con una potenza superiore ai 50 Kw sono destinate a un uso non residenziale e il loro prezzo parte da un minimo di 6.000,00 €. Ovviamente anche marche, modelli, funzioni e qualità dei materiali incidono sui prezzi delle caldaie a pellet. Affidarsi all'usato garantito può consentire un certo risparmio: i prezzi di una caldaia a pellet usata si aggirano intorno al 30% in meno rispetto ai modelli nuovi.

 


Caldaia a pellet: cosa è e come funziona

 

Una caldaia a pellet rientra nella categoria delle caldaie a biomassa, cioè quei dispositivi per il riscaldamento che, per funzionare, hanno bisogno di bruciare materiale di origine biologica. Il pellet, quindi, viene bruciato e diventa energia termica capace di riscaldare l'ambiente circostante.

Qualsiasi caldaia a pellet funziona come le tradizionali caldaie a gas, fatta eccezione per il combustibile: il pellet, bruciando, produce acqua calda. Il meccanismo è controllato da una scheda elettronica al cui interno è inserito un software che svolge una duplice funzione:

- gestisce in modo autonomo le fasi di funzionamento per ottenere la massima resa in ogni momento;

- controlla che le emissioni siano basse per tutelare l'ambiente circostante.

Il combustibile viene condotto nella cosiddetta camera di combustione, grazie a dei moto riduttori. In questa camera vengono prodotti sia fumi che calore. I primi saranno espulsi verso l'esterno grazie alla presenza delle canna fumaria, mentre l'acqua calda prodotta dalla combustione del pellet viene invece diretta verso i termosifoni (o altro tipo di radiatore).

Quando si parla di riscaldamento a pellet, spesso si tende a fare confusione tra caldaia, stufa e termocamino a pellet. Vediamo nello specifico le differenze tra questi tre tipi di dispositivi per il riscaldamento.

1) Le stufe a pellet sono necessarie per integrare o sostituire totalmente il riscaldamento domestico. Solo le stufe a pellet idro possono produrre anche acqua calda. Le stufe a pellet ad aria, invece, funzionano per convenzione (tramite l'immissione di aria calda nell'ambiente) o per irraggiamento, diffondendo il calore nello spazio, grazie anche al materiale con cui sono costruite.

2) Il termocamino a pellet può essere collegato al sistema termoidraulico della casa. In questo caso, si ha una produzione combianata di riscaldamento e acqua calda. Il funzionamento è simile a quello della stufa: riscalda per convenzione o irraggiamento. La differenza sta nella presenza di uno scambiatore di calore, che serve a riscaldare grossi quantitativi di acqua in modo tale che sia sempre pronta all'occorrenza.

3) Le caldaie a pellet producono acqua calda termosanitaria. La differenza sostanziale risiede nel fatto che tale caldaia va installata in un locale a parte, necessario anche per lo stoccaggio del pellet.

In commercio è possibile trovare diverse tipologie di caldaie a pellet. La caldaia combinata o bivalente è caratterizzata dal connubio tra una caldaia a legna e un bruciatore a pellet. È adatta a chi vuole coniugare due efficienti sistemi di riscaldamento in un solo apparecchio. La caldaie combinate automatiche sono invece la soluzione ideale per chi non volesse proprio rinunciare al gasolio: bruciano automaticamente pellet, legna e gasolio grazie alla possibilità di selezionare automaticamente il combustibile.

Le caldaie a pellet e i loro prezzi variano anche in base al coefficiente di riscaldamento. Le caldaie piccole (20 Kw) riscaldano all'incirca 100 mq mentre le caldaie a pellet da 35 kw arrivano a riscaldare una porzione di ambiente pari a 200 mq. Le caldaie più grandi arrivano a rendere confortevole un ambiente molto ampio (circa 300 mq). È possibile installare anche della caldaie a pellet da esterno: in questo caso è essenziale che ci sia un'ottima coibentazione per garantire un'efficace isolamento della caldaia dagli agenti esterni.

 


Caldaia a pellet: vantaggi e svantaggi

 

Sono numerosi i vantaggi derivanti dall'installazione di una caldaia a pellet. La manutenzione è semplice così come il suo utilizzo. Non c'è bisogno di cambiare l'impianto di riscaldamento presente nell'abitazione. È una soluzione economica, che porta all'abbattimento dei costi iniziali in poco tempo. Le caldaie a pellet sono dotate di un alto potere calorico. Gli ambienti vengono riscaldati in fretta e bene, con un rendimento che supera in molti casi il 90% rispetto alle altre tipologie di caldaie.

Pochi sono gli svantaggi: il pellet è soggetto a maggiori oscillazioni del prezzo rispetto alla legna. Inoltre, una caldaia a pellet necessita di essere ripulita con una certa regolarità dalla cenere e, per funzionare, ha bisogno di essere caricata del giusto quantitativo di combustibile. In caso di mancanza di energia elettrica la caldaia non funziona. In questo caso però il problema può essere risolto tramite l'acquisto di un gruppo di continuità.

 

 

Prezzi di riferimento per una caldaia a pellet ad uso domestico

Tipologia Fascia di prezzo
  Min Max
caldaia a pellet da 15 Kw a 20 Kw 2.000,00 € 2.500,00 €
caldaia a pellet da 25 Kw a 30 Kw 3.000,00 € 3.500,00 €
caldaia a pellet da 35 Kw a 50 Kw 4.500,00 € 5.000,00 €
     
I prezzi evidenziati sono da considerarsi puramente indicativi

 


Installare una caldaia a pellet: a chi rivolgersi?

 

L'installazione di una caldaia a pellet è relativamente semplice ma deve essere sempre affidata a personale esperto e qualificato. Le normative che regolano l'installazione delle caldaie a biomassa (tra le quali rientrano quelle a pellet) sono molte e rigorose. Come tutti i dispositivi per il riscaldamento, anche le caldaie a pellet devono essere corredate da un libretto di impianto, attraverso il quale si potrà facilmente risalire a potenza e coefficiente energetico.

Al termine dell'installazione, il personale qualificato deve provvedere alla verifica del corretto funzionamento dell'impianto in modo da poter rilasciare la Dichiarazione di Conformità. Inoltre, si dovrà prestare attenzione a che il locale dove si intende installare la caldaia risponda alle misure previste dalla legge per quanto riguarda le possibilità di installazione e di stoccaggio del pellet.

 


Installazione caldaia a pellet: come poter risparmiare?

 

L'installazione della caldaie a pellet è agevolata dalla Legge di Stabilità 2017. L'Ecobonus comporta una detrazione fiscale Irpef o Ires per la riqualificazione energetica degli impianti relativi a edifici già esistenti. In parole povere, il privato o il condominio che apporta le modifiche previste dalla legge al proprio impianto energetico può usufruire di una detrazione fiscale che va dal 65% fino al 75%.

Tale Ecobonus è valido per tutto il 2017 per la riqualificazione della propria casa mentre, nel caso di lavori condominiali, il termine di validità si sposta al 31 dicembre 2021. Condizione essenziale per usufruire dell'Ecobonus è la preesistenza dell'edificio in questione: quindi, le detrazioni non possono essere richieste per stabili in costruzione.

L'installazione di una caldaia a pellet può essere incentivata anche grazie al cosiddetto Conto Termico ovvero un contributo erogato direttamente dal GSE, che consente di ricevere un rimborso fino al 65% della spesa sostenuta per mezzo di rate annuali per una durata compresa fra i 2 e i 5 anni.

Risparmiare nel momento dell'installazione della caldaia a pellet è, quindi, semplice e possibile. Basta affidarsi al buon senso e farsi stilare una serie di preventivi dettagliati da diverse imprese. In questo modo si avrà la sicurezza di acquistare il modello più adatto alle proprie esigenze e al prezzo che meglio si allinea con il budget a propria disposizione.

 

 

Come funziona il servizio per confrontare prventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli su come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Preventivo per sostituire uno scambiatore calcarizzato di una caldaia beretta.

DEVO RIVESTIRE LA SCALA ESTERNA CON RESINA, N. 4 TERRAZZI E GARAGE.

Preventivo per l'installazione di un impianto sanitrit a Castelforte.

Preventivo per un stufa a pellet canalizzata da mandare aria calda in altre 4 stanze oltre quella dove sarà installata. Dev'essere di ottima qualità. 23 novembre - aspetto di ricevere il preventivo richiesto. Grazie.