Costi ristrutturazione al mq

Preventivi Gratuiti per una Ristrutturazione

> Chiedi preventivi ON-LINE
> Richiedi Preventivi Gratuiti
> Confronta fino a 4 preventivi on line nella tua zona

I costi di ristrutturazione al mq variano in base a località e tipologia di lavori.

Ristrutturazione: fanno parte delle ristrutturazioni tutti gli interventi volti a migliorare o trasformare un immobile. In linea di massima i costi di ristrutturazione al mq, nelle principali città italiane, oscillano fra i 390,00 € e i 500,00 €.


 

Cos’è la ristrutturazione di un immobile

 

Quando si parla di ristrutturazione si tende spesso, soprattutto per i non addetti ai lavori, a fare un po’ di confusione anche perché le leggi relative a permessi e tipologie di opere possono essere oggetto di cambiamento e non è così facile conoscerle tutte ed essere ben informati sul da farsi.

Prima di ogni intervento, quindi, è sempre bene affidarsi al proprio Comune a cui richiedere informazioni per avere più chiarezza sui passi da seguire.

 

Costi di ristrutturazione al mq nelle principali città italiane

     
  Da A
Roma 400,00 € 500,00 €
Milano 480,00 € 500,00 €
Torino 400,00 € 470,00 €
Bologna 390,00 € 450,00 €
Firenze 410,00 € 460,00 €

 

In ogni caso, si parla di ristrutturazione di un edificio, nello specifico, facendo riferimento a quanto è stato stabilito all’interno del Testo Unico dell’Edilizia D.P.R. 380/01 all’art.3, comma 1, lettera d, secondo il quale la ristrutturazione coinvolge tutti quegli "interventi rivolti a trasformare gli organismi edilizi mediante un insieme sistematico di opere che possono portare ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente".

E questo significa che non tutti gli interventi edilizi che si fanno in una casa possono essere definiti ristrutturazione: infatti, esistono diversi tipi di interventi che fanno capo, invece, ad altre terminologie come ad esempio lavori di manutenzione ordinaria oppure straordinaria, opere di restauro o risanamento conservativo, e che pertanto non hanno nulla a che fare con la ristrutturazione.

 

Costi orientativi dei principali interventi di ristrutturazione

     
  Da A
Rifacimento impianto elettrico (a punto luce) 45,00 € 50,00 €
Rifacimento impianto idraulico (a punto acqua) 120,00 € 150,00 €
Realizzazione tramezzi (a mq) 30,00 € 50,00 €
Realizzazione intonaci (a mq) 10,00 € 20,00 €
Pavimenti in monocottura (a mq) 15,00 € 65,00 €
Pavimenti in marmo (a mq) 20,00 € 100,00 €
Realizzazione controsoffitti (a mq) 20,00 € 40,00 €

 

Ristrutturare significa, quindi, svolgere quelle opere che hanno l’obiettivo di trasformare edifici esistenti per mezzo di interventi di modifica o di sostituzione degli elementi che compongono l’edificio, anche attraverso la scelta di nuovi impianti oppure di nuovi elementi architettonici.

Nello specifico, le opere di ristrutturazione coinvolgono anche:

  • Il cambiamento dei prospetti di un immobile.
  • Il frazionamento.
  • La demolizione – purché però vi sia una successiva riedificazione in cui l’edificio presenti le stesse caratteristiche.
  • La sostituzione di superficie accessoria, che viene trasformata in superficie utile: un esempio è dato dalla scelta di trasformare uno scantinato in una tavernetta, con inserimento quindi anche di nuovi impianti ed eventualmente anche l’ampliamento del volume, purché si rispetti un certo limite – non oltre il 20%.
  • Il cambio di destinazione d’uso.

 

 

Permessi: a chi rivolgersi prima dei lavori

 

Poiché si tratta, come detto, di ristrutturazione, non si può in alcun caso effettuare un intervento di questo tipo se non si seguono alcune regole specifiche e quindi se non si fa riferimento ai giusti passaggi che servono proprio per essere in regola con i lavori e con il rispetto delle leggi.

Prima di effettuare qualunque intervento, pertanto, bisogna rivolgersi all'Ufficio Tecnico del Comune e alla Sopraintendenza (nel caso in cui l’immobile presenti dei vincoli), che potrà fornire tutte le informazioni del caso, dando anche le indicazioni sui permessi da richiedere, in funzione del tipo di intervento che andrà effettuato: anche perché la normativa locale potrebbe, in alcuni casi, differire e variare a seconda del territorio in cui viene effettuata la ristrutturazione.

A seconda del tipo di intervento da effettuare, prima di informarsi sui costi di ristrutturazione al mq, bisogna sapere che cambiano anche le varie tipologie di permesso. Esistono infatti anche dei casi nei quali non è più necessario presentare alcuna richiesta, in quanto alcune opere fanno parte degli interventi liberi. In questo caso, quindi, si parla di interventi più ordinari, come le tinteggiature delle pareti, la sostituzione dei rivestimenti o di porte ed impianti, laddove però non vi sia alcuna innovazione.

Il permesso più frequente che va richiesto, ad oggi, per le opere di ristrutturazione è la SCIA, acronimo di “Segnalazione Certificata di Inizio Attività”: essa può essere richiesta in sostituzione al “Permesso di Costruire”, per quei lavori di ristrutturazione edilizia in cui, attraverso queste opere, si ottenga un edificio del tutto o in parte diverso dal precedente e che contenga anche delle modifiche di superficie e di volumetria complessiva. Inoltre, la SCIA può essere richiesta anche per il solo cambio della destinazione d’uso, e per le modifiche della sagoma nel caso di immobile sottoposto a vincoli.

 

 

Quanto costa una ristrutturazione al mq?

 

Il costo delle ristrutturazioni al mq dipende da diversi elementi: quando si tratta di ristrutturazione completa di un appartamento si può infatti partire da 350,00 € - 500,00 € a metro quadro arrivando anche a spendere il doppio se gli interventi sono complessi. Tanto per dare un'idea di riferimento, vi forniamo un elenco degli interventi più frequenti nel corso di una ristrutturazione, con relative indicazioni di prezzo:

Impianto idraulico: 120,00 € - 150,00 € a punto acqua.
Impianto elettrico: 45,00 € - 50,00 € a punto luce.
Tramezzi: 30,00 € - 50,00 € per mq.
Intonaco: 10,00 € - 20,00 € per mq.
Pavimento in marmo: 20,00 € - 100,00 € al mq.
Monocottura: 15,00 € - 65,00 € al mq.
Controsoffitti: 20,00 € - 40,00 € al mq.

Chiaramente tutti questi costi possono subire mutamenti in base a differenti fattori, fra cui la località in cui si deve eseguire l'intervento di ristrutturazione e, a tal fine, vi elenchiamo i costi medi di ristrutturazione al mq in alcune delle principali città italiane:

Roma: 400,00 € - 500,00 €
Torino: 400,00 € - 470,00 €
Milano: 480,00 € - 500,00 €
Firenze: 410,00 € - 460,00 €
Bologna: 390,00 € - 450,00 €

 

 

Ristrutturazioni al mq: a cosa fare attenzione

 

È bene sapere che una ristrutturazione va effettuata secondo delle specifiche regole che vanno applicate dall’impresa edile che si occupa dei lavori di edilizia da noi richiesti: pertanto, è importante che l’impresa sia in grado di fornire delle specifiche garanzie, a cui il cliente può fare riferimento e su cui rivalersi in caso di problemi.

Secondo quanto sancito dalla legge, è bene tuttavia che, per poter usufruire delle garanzie a cui si fa riferimento nel Codice Civile dell’ordinamento italiano, sia stato stipulato un contratto a tutti gli effetti con l’impresa che si è occupata degli interventi: senza questo contratto, è difficile, se non impossibile, avvalersi di qualsivoglia garanzia.

L’articolo a cui si fa riferimento è il 1667, che sancisce l’obbligo dell’impresa di garantire la conformità dell’opera eseguita, ad eccezione di quegli interventi che potrebbero comunque comportare dei vizi per i quali il cliente ha accettato la difformità.

Secondo questo articolo, è bene che per ottenere il rispetto della garanzia ci si rivolga all’impresa entro 60 giorni dalla scoperta dell’esistenza del vizio o della difformità, e che lo si faccia comunque entro due anni a partire dalla consegna del lavoro ultimato.

 

 

Ristrutturazioni chiavi in mano: come poter risparmiare

 

Anche se i costi di ristrutturazione al mq possono essere rilevanti, è comunque possibile risparmiare, sia attraverso un pizzico di furbizia, sia attraverso la richiesta delle agevolazioni fiscali che vengono fornite nel caso di ristrutturazione edilizia.

Il primo passo per risparmiare consiste nel fare riferimento a più imprese: uno degli errori più comuni è infatti quello di non chiedere più preventivi, spesso affidandosi alla prima impresa che ci convince. Questo è un errore perché chiaramente ci preclude la possibilità di risparmiare, in quanto potrebbero esserci altre imprese ugualmente in grado di offrire un servizio impeccabile, ad un costo minore.

Un altro errore consiste nell’affidarsi a ristrutturazioni low cost: risparmiare è giusto ed è consigliato, ma bisogna prestare attenzione al rischio che si corre riferendosi, magari, ad una impresa che offre una ristrutturazione a basso costo, ma poi non garantisce il risultato o nega la produzione di un contratto valido per legge.

Bisogna essere anche consapevoli che i costi di ristrutturazione al mq possono variare anche grazie alle detrazioni fiscali di cui è possibile beneficiare grazie alla Legge di Stabilità.

Le detrazioni per i lavori di ristrutturazione edilizia indicano, pertanto, la presenza di un bonus del 50% dell’importo speso, per il tetto massimo di 96 mila euro concesso esclusivamente ai proprietari dell’immobile, ai titolari di un diritto di godimento, locatari e comodatari.

 

 

 

Come funziona il servizio per confrontare prventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli su come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

In fase di ristrutturazione tetto condominiale c'è la possibilità di cambiare 14 lucernari in totale per due corpi, preventivo da presentare alla riunione condominiale, grazie.

Preventivo per seminterrare una piscina tonda con struttura rigida 3 metri di diametro in giardino, la piscina è alta 1,4 vorrei interrarne almeno 1 metro. Necessito di scavo e basamento in cemento.

Realizzazione di un forno pizza con barbecue, già presente il battuto in cemento.

Noleggio di un trabattello ponteggio di 3 metri lineari lunghezza e 2 altezza, per 2 giorni: motivo dipintura facciata esterna casa.