Costo orario elettricista

Preventivi Gratuiti per un Elettricista

> Chiedi preventivi ON-LINE
> Richiedi Preventivi Gratuiti
> Confronta fino a 4 preventivi on line nella tua zona

Il costo orario di un elettricista cambia in base alla città, tuttavia si aggira sui 30,00 €

Quanto mi costa l’elettricista? E’ la domanda che si pone chiunque si trova a dover rivolgersi a questa importante figura professionale. In linea di massima il costo orario di un elettricista si aggira intorno ai 28,00 € - 34,00 €.


 

Chi é un elettricista?

 

L’elettricista è quella figura professionale dedita alla realizzazione e all’installazione degli impianti elettrici. Svolge le sue mansioni nei locali di natura industriale e commerciale ma anche, ovviamente, nelle abitazioni civili. E’ un professionista molto ricercato, alle cui funzioni viene conferita una importanza notevole, vista la delicatezza delle stesse.

Un altro motivo per cui l’elettricista viene considerato, tra le professioni manuali, una delle più nobili risiede nel fattore rischio. L’elettricista maneggia materiale piuttosto delicato il quale, almeno in linea teorica, lo potrebbe mettere in pericolo di vita. Alla luce di questi elementi, non stupisce che gli elettricisti costino parecchio. In questo articolo affronteremo proprio il problema del costo, forniremo consigli per trovare il miglior elettricista al miglior prezzo, offriremo una panoramica di questa interessante professione.

 

Costo orario medio per un elettricista

     
  Da A
Elettricista con esperienza 28,00 € 34,00 €
Elettricista comune 26,00 € 30,00 €
Elettricista Roma 29,00 € 35,00 €
Elettricista Milano 30,00 € 36,00 €
Elettricista Torino 28,00 € 34,00 €
Elettricista Genova 27,00 € 33,00 €
Elettricista Napoli 20,00 € 26,00 €

 

 

Cosa fa un elettricista?

 

Approssimativamente, tutti sanno cosa fa un elettricista. Tuttavia, la sua sfera di azione è ben più ampia di quanto si possa pensare. Ecco una lista delle principali attività che in genere un elettricista esegue.

 

  • Legge e interpreta lo schema degli impianti.
  • Rintraccia i modelli di cablaggio degli impianti esistenti o individua quelli degli impianti nuovi.
  • Installa, aggiorna o sostituisce dispositivi finalizzati ad aumentare il grado di sicurezza dell’impianto.
  • Effettua la messa in posa dei cavi.
  • Collega i fili per creare i circuiti.
  • Individua e diagnostica i gusti ai sistemi elettrici e li risolve.
  • Effettua la manutenzione preventiva degli impianti, anche eseguendo test con specifici macchinari.

 

Come si riconosce un buon elettricista? Il requisito minimo è l’abilitazione alla professione. Essa infatti non può essere esercitata in assenza di specifici titoli che comprovino la capacità di svolgere le mansioni descritte in precedenza. Da questo punto di vista, le strade per diventare elettricista sono due.

La prima è molto classica, e prevede il conseguimento del diploma di perito elettrico presso un normalissimo istituto professionale. Già di per sé, questo titolo è abilitante, quindi in linea teorica si può esercitare anche molto giovani.

La seconda strada è un po’ meno percorsa ma comunque valida: la frequentazione con profitto e relativo attestato finale di un corso professionalizzante per elettricisti, i quali vengono organizzati soprattutto dalle amministrazioni locali.

Insomma, il primo passo per non incorrere in errori, che vista la delicatezza dell’attività sono molto rischiose, è verificare il possesso dei titoli necessari a esercitare la professione.

 

 

Come scegliere un elettricista

 

Ovviamente, il possesso dei titoli abilitanti non fa di un elettricista un buon professionista, serio e affidabile. E’ necessario, infatti, che rispetti alcuni requisiti. Per esempio, deve essere rapido, in modo da ridurre al minimo l’ingombro causato dalla sua presenza. Deve avere una conoscenza vasta degli impianti, in modo da risolvere i problemi nel più breve tempo possibile. Inoltre, deve essere dotato di attrezzature all’avanguardia e deve essere portato nella comunicazione con il cliente.

Come fare a valutare, alla luce di questi requisiti, un professionista? Molto semplice: parlandoci. Se però non ve ne intendete affatto di impianti elettrici, e non riuscireste comunque a intravederne le competenze, non rimane che chiedere un parere agli ex clienti. I feedback sono infatti uno strumento importante, quando si cerca un professionista. Se siete particolarmente fortunati, l’elettricista che state valutando è “moderno”, e magari è presente online con una sua pagina. In questo caso, sicuramente ci saranno recensioni degli ex clienti e molte altre informazioni utili a una valutazione accurata.

 

 

Elettricista: quale il costo orario?

 

E’ molto probabile che l’elettricista chieda di essere pagato non in base alle ore, come potrebbe fare un idraulico o un muratore, bensì in base all’intervento che dovrà realizzare. In questo caso, com’è intuibile, la spesa è altamente variabile, quindi non è possibile fare una stima precisa. E’ possibile però applicare, facendo una media degli interventi, un costo orario all’operato di un elettricista. In questo modo, si ha l’idea di quanto possa costare un elettricista a prescindere dall’intervento.

 

Costo orario elettricista con esperienza: da 28,00 € a 34,00 € in media.
Costo orario elettricista comune: 26,00 € a 30,00 € in media.
Maggiorazione per intervento fuori orario: +30% in media.
Maggiorazione per intervento nei giorni festivi: +30% in media.

 

Costo orario di un elettricista nelle principali città italiane:

Costo orario elettricista a Milano: 30,00 € - 36,00 € in media.
Costo orario elettricista a Roma: 29,00 € - 35,00 € in media.
Costo orario elettricista a Napoli: 20,00 € - 26,00 € in media.
Costo orario elettricista a Genova: 27,00 € - 33,00 € in media.
Costo orario elettricista a Torino: 28,00 € - 34,00 € in media.

 

 

Costo elettricista: come poter risparmiare?

 

L’unico modo sicuro di risparmiare è trovare la migliore offerta. Detta così è molto semplice. Nella pratica, come abbiamo visto due paragrafi fa, è tutto un altro discorso. Ad ogni modo, lo strumento principe, in questo caso, è il preventivo. Un professionista serio e onesto non si sottrae mai quando un potenziale cliente chiede una ipotesi di costo, anche se nella fattispecie dell’elettricista il processo è più laborioso perché, spesso, è necessario un sopralluogo. Ad ogni modo, una volta raccolti tre o quattro preventivi si avrà materiale sufficiente per decidere con efficacia e individuare con ragionavole certezza una offerta dal buon rapporto qualità-prezzo.

Un consiglio è quello di non cercare il massimo risparmio a ogni costo. Come abbiamo già dimostrato, quella dell’elettricista è una attività particolare, che coinvolge la sfera della sicurezza, sua e soprattutto del cliente. Dunque, se un professionista vi offre un prezzo stracciato è probabile che abbia poca esperienza o pochi clienti. E’ bene, in questo caso, tenersi alla larga.

 

 

Come funziona il servizio per confrontare prventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli su come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

In fase di ristrutturazione tetto condominiale c'è la possibilità di cambiare 14 lucernari in totale per due corpi, preventivo da presentare alla riunione condominiale, grazie.

Preventivo per seminterrare una piscina tonda con struttura rigida 3 metri di diametro in giardino, la piscina è alta 1,4 vorrei interrarne almeno 1 metro. Necessito di scavo e basamento in cemento.

Realizzazione di un forno pizza con barbecue, già presente il battuto in cemento.

Noleggio di un trabattello ponteggio di 3 metri lineari lunghezza e 2 altezza, per 2 giorni: motivo dipintura facciata esterna casa.