Costo rifasamento impianto elettrico

Preventivi Gratuiti per un Rifasamento dell'Impianto Elettrico

> È Gratis
> Risparmi tempo e denaro
> Trovi la migliore azienda ✔

Il costo per il rifasamento dell'impianto elettrico è generalmente abbordabile.

Il rifasamento dell’impianto elettrico è un intervento a volte necessario (in quanto reso obbligatorio dalle normative), altre volte semplicemente necessario. Ecco tutto ciò che c’è da sapere: in cosa consiste, quando è indicato, quanto costa e come si fa a risparmiare.


 

Cos’è il rifasamento dell’impianto elettrico?

 

Con il termine “rifasamento dell’impianto elettrico” si intende la pratica grazie alla quale si ottimizza un impianto elettrico e si eliminano, o comunque riducono fortemente, gli sprechi di energia. Nello specifico, consente di modificare il fattore di potenza del carico, al fine di diminuire il valore della corrente che, complessivamente, circola nell’impianto.

Il rifasamento dell’impianto elettrico è un intervento molto particolare e complicato, dunque può essere effettuato solo da personale qualificato. Tale intervento si compone di alcune pratiche, le quali possono comparire contemporaneamente o essere realizzate separatamente.

 

  • Usare motori e trasformatore dimensionati nel modo più corretto.
  • Evitare che motori e trasformatori siano in funzione in assenza di carico.
  • Inserire e integrare dei condensatori rotanti, i quali sono in grado di regolare in maniera dinamica i flussi di potenza (azione funzionale alla riduzione degli sprechi). In alternativa, benché più costosi, possono essere impiegati i condensatori elettrostatici, che sono in grado di accumulare energia.
  • Inserire batterie di condensatori in parallelo ai motori.

 

Il tutto, comunque, parte dall’analisi della potenza reattiva, passaggio che offre informazioni fondamentali per raggiungere lo scopo prefissato. La potenza reattiva viene calcolata attraverso una funzione, che in questa sede è superfluo citare. Semplicemente, è appannaggio del personale qualificato.

 

Rifasamento impianto elettrico: prezzi indicativi
     
  Da A
Condensatore rotante 8,00 € 20,00 €
Condensatore statico 15,00 € 30,00 €
Manodopera (costo orario) 18,00 € 40,00 €

 

 

 

Rifasare l'impianto elettrico: quando è necessario?

 

In linea di massima, il rifasamento dell’impianto elettrico è sempre consigliato, se dalle evidenze tecniche emerge uno spreco di energia (che si traduce ovviamente in uno spreco di denaro). Tuttavia, in alcuni casi il rifasamento è obbligatorio, almeno stando alla normativa vigente. In realtà, è bene specificarlo, la materia coinvolge solo gli impianti in bassa tensione e con una potenza impegnata superiore ai 15 KW.

L’obbligo persiste quando il fattore di potenza medio mensile non raggiunge il valore dello 0,7. Se invece il fattore di potenza medio mensile raggiunge lo 0,7 ma non lo 0,95 (e quindi è compreso tra questi due estremi) l’obbligo decade ed è sostituito da una semplice penale. Infine, se il fattore di potenza reattiva è compreso tra 0,95 e 1, non solo non vi è alcun obbligo ma non è necessario nemmeno pagare la penale.

Una particolarità consiste nell’utilità di rifasare fino a raggiungere un fattore di potenza di 0,95, anche se gli obblighi di legge decadono a partire dal valore 0,7. Nella fattispecie, infatti, può accadere che all’energia reattiva si sommi l’energia induttiva, generando dei risultati alterati (con relativo addebito delle somme).

 

 

Rifasamento impianto elettrico: a cosa fare attenzione

 

Innanzitutto, prima di precipitarsi e commissionare un rifasamento dell’impianto elettrico, occorre verificare con certezza se si è soggetti all’obbligo o anche solo a rischio penale. Infatti, teoricamente, è vero che il problema del rifasamento può coinvolgere qualsiasi tipo di utenza, ma è anche vero che, nella pratica, esso coinvolge solo le medie e le grandi forniture.

In estrema sintesi, il rifasamento è una esigenza avvertita soprattutto da chi possiede un’abitazione molto grande o edifici di natura commerciale e industriale.

Un altro consiglio, rivolto questa volta a chi utilizza un approccio completamente lassivo (a chi lascia correre) è ricorrere al rifasamento anche quando non vi è un obbligo ma solo la penale, oppure quando ci si sta avvicinando ai limiti. Le aziende di distribuzione, infatti, tendono a fare leva sulle penali, sfruttando tutte le prerogative di legge, allo scopo di produrre introiti.

 

 

Rifasamento impianto elettrico: quali i prezzi?

 

I prezzi per il rifasamento dell’impianto elettrico sono variabili e dipendono da molti fattori. Ad ogni modo, è possibile offrire una panoramica citando alcuni dei componenti necessari all’intervento nonché la manodopera, che è logicamente una voce insostituibile.

 

  • Condensatore rotante: da 8,00 € a 20,00 €.
  • Condensatore statico: da 15,00 € a 30,00 €.
  • Manodopera (costo orario): da 18,00 € a 40,00 €.

 

 

Rifasamento impianto elettrico: a chi rivolgersi?

 

Il rifasamento dell’impianto elettrico è un intervento complesso, che non è solo operativo ma anche analitico. La sua buona riuscita, infatti, dipende anche dall’analisi del fattore di potenza reattiva.

Per questo motivo, è bene rivolgersi solo a personale specializzato. Nello specifico, a chi? Gli elettricisti liberi professionisti sono da prendere in considerazione certo, ma solo le imprese specializzate in impianti elettrici possono realmente offrire garanzie di qualità. Dunque, preferite le imprese al singolo elettricista.

 

 

Rifasamento impianto elettrico: come risparmiare?

 

Come abbiamo visto, i prezzi, pur essendo inseriti in un range non molto esteso, soffrono di una certa variabilità. Se ciò da un lato pone in essere un elemento ulteriore di complessità, dall’altro produce importanti occasioni di risparmio.

Il consiglio, da questo punto di vista, è quindi agire sui preventivi. Chiedete il preventivo a più soggetti, racimolate almeno quattro ipotesi di costo, mettetele a confronto e infine scegliete la soluzione che più vi soddisfa in termini di rapporto qualità prezzo.

 

 



Come funziona il servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli su come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Tinteggiatura termoisolante di un appartamento composto da soggiorno cucina una matrimoniale una singola un bagno, piu un balcone in legno.

Dovremmo pavimentare con autobloccanti il nostro cortile condominiale di mq270 con accesso ai box, adesso solo in terra battuta. Richiediamo un preventivo dettagliato dei costi e del lavoro da svolgersi. Martin.

Ho bisogno di noleggiare un furgone chiuso per un trasloco nel fine settimana

Devo pavimentare 60 mq circa di giardino con pavimento autobloccante. 12 Novembre - Ho chiesto ad Edilnet di farmi ottenere il contatto della ditta che svolga il lavoro.