Finestre scorrevoli: quali i prezzi?

Preventivi Gratuiti per delle Finestre Scorrevoli

> È Gratis
> Risparmi tempo e denaro
> Trovi la migliore azienda ✔

Per conoscere i prezzi delle finestre scorrevoli è opportuno richiedere e confrontare fra più preventivi.

Le finestre scorrevoli rappresentano una buona alternativa alle finestre tradizionali. Le tipologie e i materiali utilizzati sono però numerosi, quindi è difficile individuare al primo colpo una soluzione che coniughi convenienza e qualità. Ecco qualche consiglio per trovare le finestre con il miglior rapporto qualità-prezzo.


 

Finestre scorrevoli: cosa sono e caratteristiche

 

Si definiscono finestre scorrevoli quel genere di finestre che si aprono mediante lo scorrimento dell’anta. A seconda della direzione di scorrimento, si dividono in due tipologie: a scorrimento verticale e a scorrimento orizzontale.

Pur presentando differenze, entrambe consentono di risparmiare spazio, in quanto le ante, non aprendosi verso l’interno, causano un ingombro minimo. Inoltre, “non sbattono” e quindi sono molto silenziose anche in presenza di forte vento. Di contro, sono più difficili da pulire rispetto alle finestre tradizionali, poiché l’accesso alle ante (in tutta la loro estensione) dall’esterno risulta a volte difficoltoso. Un altro problema è legato alla sicurezza: in genere, sono molto più semplici da effrangere.

 

Finestre scorrevoli: costi orientativi d'acquisto
     
  Da A
Finestre a scorrimento verticale in alluminio 700,00 € 900,00 €
Finestre a scorrimento verticale in legno 800,00 € 1.300,00 €
Finestre a scorrimento verticale in PVC 800,00 € 1.000,00 €
Finestre a scorrimento verticale in legno-alluminio 700,00 € 1.200,00 €
Finestre a scorrimento orizzontale in alluminio 650,00 € 850,00 €
Finestre a scorrimento orizzontale in legno 750,00 € 1.250,00 €
Finestre a scorrimento orizzontale in PVC 750,00 € 950,00 €
Finestre a scorrimento orizzontale in legno-alluminio 700,00 € 1.150,00 €

 

Installazione finestre scorrevoli: costo manodopera
     
  Da A
Installazione finestre scorrevoli Milano 100,00 € 150,00 €
Installazione finestre scorrevoli Roma 90,00 € 170,00 €
Installazione finestre scorrevoli Torino 100,00 € 135,00 €
Installazione finestre scorrevoli Genova 100,00 € 135,00 €
Installazione finestre scorrevoli Venezia 100,00 € 140,00 €

 

 

 

Finestre scorrevoli: quando sono utili

 

In linea di massima, le finestre scorrevoli sono una alternativa alle classiche finestre da prendere sempre in considerazione. Tuttavia, in alcuni casi si rivelano più utili che in altri. Ecco quali.

Quando lo spazio è ridotto. Come abbiamo già specificato, le finestre scorrevoli, anche quelle verticali, producono un ingombro minimo rispetto alle tradizionali. Le ante, infatti, si incassano nella parete o una sull’altra.

In zone ventose. Le finestre scorrevoli non sbattono in quanto le ante sono assicurate ai rispettivi binari. Rappresentano quindi la soluzione migliore, se il vento è una costante.

Quando la proprietà è ben difesa. Le finestre scorrevoli si infrangono con relativa facilità. Se la proprietà è difesa da altri dispositivi, come le grate e i cancelli posti ai limiti dell’abitazione, le finestre scorrevoli sono più che consigliate.

 

 

Finestre scorrevoli: tipologie e materiali

 

Come abbiamo già anticipato, esistono due tipologie di finestre scorrevoli.

Finestre a scorrimento verticale. Poco diffuse in Italia, le finestre a scorrimento verticale consentono di risparmiare spazio in quanto si estendono verso l’alto. Tuttavia, vanno incontro a rottura o a semplici scarrucolamenti piuttosto di frequente. L’anta, infatti, deve vincere la forza di gravità e quindi necessita di dispositivi di compensazione per essere sospesa. Per questo motivo, le finestre a scorrimento verticale è bene che non superino una certa grandezza.

Finestre a scorrimento orizzontale. E’ la tipologia più diffusa. Il sistema di scorrimento orizzontale non pone in essere problemi di mantenimento dell’anta, che quindi rimane in posizione con relativa facilità. Per questo motivo, le finestre a scorrimento orizzontali possono essere di grandi dimensioni.

Oltre che per la direzione di scorrimento, le finestre scorrevoli si distinguono anche per il materiale. Le possibilità sono tre, quattro se si considera la modalità composita, ognuna delle quali pone in essere dinamiche proprie.

Alluminio. Questo materiale è molto facile da modellare e costa relativamente poco. Di contro, si caratterizza per una trasmittanza termica molto elevata, il che rende le finestre scorrevoli in alluminio meno capaci, rispetto alle alte tipologie, di isolare termicamente e acusticamente i locali.

Legno. Le finestre composte in questo materiale sono dotate di una eleganza naturale. Inoltre, il legno è un ottimo isolante, soprattutto dal punto di vista termico. Gli svantaggi però ci sono, e sono rappresentati da esigenze manutentive piuttosto elevate (il legno tende a deformarsi) e da un costo in genere superiore alle varianti in alluminio.

PVC. E’ il materiale più utilizzato nelle produzioni recenti. Il PVC, altrimenti detto cloruro di vinile, è infatti un materiale che riassume tutti i vantaggi del legno e dell’alluminio: è un ottimo isolante, ha un prezzo accessibile, non necessita di grandi manutenzioni, ha una valenza estetica soddisfacente. L’unico difetto risiede nel fatto che la pellicola (utilizzata per abbellire) tende a staccarsi con il tempo, se la finestra è di grandi dimensioni.

Legno-alluminio. In questo caso, il legno è utilizzato per il telaio, mentre l’alluminio è impiegato per i profili di battuta. Rispetto alle varianti in solo legno, le esigenze manutentive sono minori. Rispetto alle finestre in alluminio, invece, è garantita una carica isolante di gran lunga maggiore.

 

 

Finestre scorrevoli: a chi rivolgersi

 

Se cercate delle ottime finestre scorrevoli, il consiglio è di fare riferimento alle aziende specializzate in serramenti. Un’alternativa sarebbe quella di rivolgersi ai grandi centri di distribuzione. La prima modalità è tuttavia preferibile in quanto solo un’azienda specializzata in serramenti è in grado di fornire infissi di qualità, e non semplicemente e basso costo, nonché offrire consigli validi sul prodotto da acquistare.

La manodopera merita un capitolo a parte. Per quanto, in linea di massima sia possibile procedere con il “fai da te”, esso è fortemente sconsigliato. La posa degli infissi, e soprattutto di quelli a scorrimento, è una operazione assai complicata, che è bene sia effettuata da mani esperte.

 

 

Finestre scorrevoli: a cosa fare attenzione

 

Come abbiamo visto, esistono varie tipologie di finestre scorrevoli, e per direzione di scorrimento e per materiale. Dunque, scegliere non è affatto facile. Ecco tre elementi da prendere in considerazione quando si è chiamati a prendere una decisione.

Spazio a disposizione. Se potete permettervi una finestra scorrevole molto ampia, allora dovreste puntare l’attenzione a quelle con scorrimento orizzontale, in quanto è l’unica tipologia in grado di “reggere” infissi di grandi dimensioni.

Estetica. Questo è un elemento che va analizzato a prescindere dal tipo di infisso. Infatti, le finestre possono essere considerate come elementi dell’arredamento a tutti gli effetti, quindi è necessario scegliere quelle che si intonano con l’esistente e in grado, all’occorrenza, di conferire un certo valore estetico ai locali.

Necessità energetiche. L’isolamento termico è sempre necessario, ma in alcuni casi lo è un po’ di meno. Se per esempio si vive in una zona particolarmente mite, poco fredda di inverno e fresca di estate, allora è uno spreco acquistare una finestra con la massima forza isolante. Potrebbe andare bene una finestra in alluminio o in legno-alluminio.

 

 

Finestre scorrevoli: quali i prezzi?

 

  • Finestre a scorrimento verticale in alluminio: da 700,00 € a 900,00 € per metro quadro.
  • Finestre a scorrimento verticale in legno: da 800,00 € a 1.300,00 € per metro quadro.
  • Finestre a scorrimento verticale in PVC: da 800,00 € a 1.000,00 € per metro quadro.
  • Finestre a scorrimento verticale in legno-alluminio: da 700,00 € a 1.200,00 € per metro quadro.
  • Finestre a scorrimento orizzontale in alluminio: da 650,00 € a 850,00 € per metro quadro.
  • Finestre a scorrimento orizzontale in legno: da 750,00 € a 1.250,00 € per metro quadro.
  • Finestre a scorrimento orizzontale in PVC: da 750,00 € a 950,00 € per metro quadro.
  • Finestre a scorrimento orizzontale in legno-alluminio: da 700,00 € a 1.150,00 € per metro quadro.

 

  • Posa in opera a Milano: da 100,00 € a 150,00 €.
  • Posa in opera a Roma: da 90,00 € a 170,00 €.
  • Posa in opera a Torino: da 100,00 € a 135,00 €.
  • Posa in opera a Genova: da 100,00 € a 135,00 €.
  • Posa in opera a Venezia: da 100,00 € a 140,00 €.

 

 

Finestre scorrevoli: come poter risparmiare?

 

Si può risparmiare in entrambi le voci di spesa: la finestra in sé e la manodopera. Per quanto riguarda il primo punto, è tutto piuttosto semplice: si visualizza il catalogo, si prende coscienza delle caratteristiche di ciascun prodotto e si effettua una scelta. Il discorso si fa più complicato quando l’obiettivo è risparmiare sulla manodopera, in quanto in genere il tariffario non è visibile chiaramente in nessun contenuto informativo.

Il consiglio, in questo caso, è chiedere preventivi a più aziende. Una buona azienda non può sottrarsi a questa richiesta, quindi la strada è più o meno spianata. In genere, sono necessari tre o quattro preventivi per individuare una offerta dal rapporto qualità-prezzo soddisfacente.

 

 



Come funziona il servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli su come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Fare la controsoffittatura e qualche parete in cartongesso, tinteggiatura. A Sulmona.

Devo fare lo sbiancamento di un soppalco di circa 20 metri quadrati più scale. Grazie.

Rifacimento di un impianto elettrico e termico/idraulico per una casa anni '50/'60 di circa 90 mq (circa 45 mq per piano) complessivi in due piani, con un bagno. Al piano superiore e' presente un bagno con vasca da rifare completamente con doccia e sarebbe nostra intenzione fare un bagno al piano terra (sotto a quello già esistente). Impianto di riscaldamento con 6 termi tradizionali. Nell'a

Creare un secondo bagno nella lavanderia dove già si trova lo scarico lavatrice e lavatoio con acqua calda e fredda, nella stessa stanza si trovano gli scarichi dell'unico baglio che c'è, compreso pozzo nero. La stanza è grande. Grazie.