Impianto elettrico a vista: quali i costi

Preventivi Gratuiti per un Impianto Elettrico a Vista

> È Gratis
> Risparmi tempo e denaro
> Trovi la migliore azienda ✔

I costi per un impianto elettrico a vista sono più contenuti rispetto a uno tradizionale.

L’impianto elettrico a vista è una soluzione che può essere adottata sia per ragioni estetiche che funzionali. E’ altresì una soluzione in via di diffusione, dopo qualche decennio in cui è stata considerata obsoleta. Ecco tutto ciò che c’è da sapere, con un approfondimento sulle varie tipologie di impianto elettrico a vista, sulle normative, sui costi e sulle tecniche per risparmiare.


 

Cosa è un impianto elettrico a vista?

 

Un impianto elettrico a vista è un impianto che non viene posato sottotraccia ma che, di contro (come suggerisce il nome) è visibile a occhio nudo. In passato (si parla di parecchie decine di anni fa) soluzioni di questo tipo erano diffuse, poi sono passate di moda, fino a essere considerate come delle obsolete e pericolose.

Da qualche anno, tale soluzione è stata sottoposta a un processo di modernizzazione, nel contesto più ampio della valorizzazione del gusto retrò, a cui si abbina la ricerca (necessaria, oltre che legittima) delle garanzie di sicurezza.

Le soluzioni, sia estetiche che funzionali, sono numerose. In linea di massima, la scelta è tra due alternative: rendere l’impianto elettrico a vista… veramente a vista, magari rimaneggiando i componenti dal punto di vista estetico; integrare l’impianto a vista nell’arredamento, applicando magari della carta da parati o altri elementi di design che possano risultare compatibili con il resto dell’arredamento. Insomma, la scelta è tra un impianto funzionale e un impianto di design, dal gusto ricercato.

 

Costo impianto elettrico a vista (per casa di 90 mq): prezzi medi
     
  Da A
Impianto elettrico a vista prettamente funzionale 1.000,00 € 2.700,00 €
Impianto elettrico a vista di discreta fattura estetica 1.500,00 € 3.900.00 €
Impianto elettrico a vista di design 2.000,00 € 4.500,00 €

 

 

Impianto elettrico a vista: quando è utile?

 

L’impianto elettrico a vista è una soluzione sempre più diffusa. I motivi che possono spingere ad adottare questo approccio "disruptive", e nettamente in contrasto con quello classico, sono molteplici. Ecco i tre più importanti.

Comodità. Come è facilmente intuibile, il pregio “funzionale” più importante dell’impianto elettrico a vista è la possibilità di evitare qualsiasi opera in muratura. I cavi e gli altri componenti, infatti, non vengono inseriti sottotraccia, quindi non è affatto necessario rompere o bucare le pareti. Ciò rappresenta un vantaggio competitivo anche in una prospettiva manutentiva.

Ostacoli architettonici. C’è chi avverte la necessità di recuperare immobili vecchi, magari dal discreto interesse storico o affettivo. In questo caso, effettuare opere in muratura tipiche degli impianti elettrici “normali” può essere dannoso. Ecco, dunque, che viene in soccorso l’alternativa dell’impianto elettrico a vista il quale, come abbiamo visto, è niente affatto invasivo.

Estetica retrò. Il motivo più pressante per la realizzazione dell’impianto elettrico a vista è l’esigenza di recuperare elementi estetici retrò. Una tendenza, questa, che tra le altre cose coinvolge a trecentosessanta gradi la questione del design, e che dunque non poteva ignorare una parte importante della casa, quale è appunto l’impianto elettrico.

 

 

Impianto elettrico a vista: la normativa

 

Dal punto di vista della normativa, l’impianto elettrico a vista non presenta controindicazioni. Insomma, esso non è affatto vietato dal legislatore, a patto che risponda ai requisiti di funzionalità e sicurezza relativi a tutte le altre tipologie di impianto elettrico.

A tal proposito, è utile riepilogare le normative di riferimento in fatto di impianto elettrico.

 

  • Decreto Ministeriale del 22 gennaio 2008, n. 37.
  • Decreto Ministeriale del 14 giugno 1989 n. 239.
  • Decreto del Presidente della Repubblica n. 151 del 2011.
  • Decreto del Presidente della Repubblica n. 462 del 2001.
  • Decreto Ministeriale del 1° febbraio 1986.
  • Decreto Legislativo n. 81 del 2008.

 

 

Impianto elettrico a vista: quali i prezzi?

 

I prezzi sono davvero variabili. Essi infatti cambiano a seconda delle esigenze estetiche (che possono essere nulle, moderate o elevate) e della grandezza della casa. Ad ogni modo, possiamo offrire una panoramica prendendo in esame un appartamento medio di 90 mq.

 

  • Impianto elettrico a vista prettamente funzionale: da 1.000,00 € a 2.700,00 €.
  • Impianto elettrico a vista di discreta fattura estetica: da 1.500,00 € a 3.900.00 €.
  • Impianto elettrico a vista di eccellente fattura estetica (soluzione di design): da 2.000,00 € a 4.500,00 €.

 

 

Impianto elettrico a vista: a chi rivolgersi?

 

Non è possibile dare una risposta unica e valida per tutte le situazioni. Dipende, infatti, dal tipo di soluzione che cercate. Le alternative, però, sono grossomodo due.

 

Impianto elettrico prettamente funzionale: in questo caso, comportatevi come se doveste realizzare un normalissimo impianto elettrico. E’ sufficiente rivolgersi a un impiantista o a una impresa specializzata negli impianti.

 

Impianto elettrico a vista con soluzioni di design. In questo caso, dovrete contattare anche un designer di interni. Per fortuna, alcune imprese specializzate, tra le altre cose, nell’impiantistica a vista sono in grado di offrire un pacchetto completo, che prevede ovviamente il contributo di un designer di interni di fiducia.

 

 

Impianto elettrico a vista: come risparmiare?

 

Come abbiamo visto, i prezzi sono piuttosto variabili. Essi dipendono non solo dalla soluzione estetica che si intende adottare, ma anche dalle richieste specifiche di questa o quella impresa o impiantista. Ciò complica senz’altro la fase di scelta, ma dall’altro lato pone in essere qualche opportunità per risparmiare.

Il modo più semplice per risparmiare è individuare, molto banalmente, la migliore soluzione in termini di rapporto qualità prezzo. Per farlo, richiedete il preventivo a più soggetti e, una volta racimolate tre o quattro ipotesi di costo, mettete a confronto le offerte.

Il modo più efficace per risparmiare, invece, è accedere alle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie. In linea di massima, l’agevolazione è sempre disponibile per la realizzazione dell’impianto elettrico a vista, anche perché esso prevede sempre la modifica del disegno originale. Per inciso, le agevolazioni consistono in una detrazione del 50% delle spese di realizzazione, da spalmare in dieci periodi di imposta.

 

 

 



Come funziona il servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli su come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Richiedo il rifacimento di parte di muro di cinta in blocchetto di tufo. Grazie.

Cerco un interior designer per l'arredamento di un soggiorno di circa 20 mq.

Ristrutturazione di un bagno di 4,5 mq. Da fare: - Sostituire piastrelle pareti e pavimento. - Sostituire sanitari e piatto doccia. Materiali acquistati da me. Grazie.

Ristrutturazione di un appartamento al 4 piano a Trento. I lavori sono: - abbattimento di 2 muri in cucina e corridoio per rendere ambiente unico, - nella zona giorno creare una struttura in cartongesso per introdurre lavatrice asciugatrice, - caldaia da installare per acqua calda in cucina e bagno in quanto il riscaldamento è centralizzato a soffitto, - spostare gli attacchi dell'acqua con