Installazione condizionatore: quale il costo?

Preventivi Gratuiti per l'Installazione di un Condizionatore

> È Gratis
> Risparmi tempo e denaro
> Trovi la migliore azienda ✔

Il costo per l'installazione di un condizionatore dipende dalla tipologia di macchina.

L’installazione del condizionatore costa molto? Dipende dal condizionatore. In questo articolo, forniremo qualche consiglio a chi intende procedere con l’installazione del condizionatore, facendo riferimento alle normative, alle varie tipologie di prodotto, ai costi e alle possibili agevolazioni fiscali.


 

Quando installare un condizionatore?

 

Installare un condizionatore è sempre una scelta da prendere in considerazione. Con tutta probabilità, la scelta più adatta. Certo, i costi possono essere alti, almeno rispetto agli strumenti più classici e, a primo acchito, meno dispendiosi (es. ventilatori, stufe etc.). Tuttavia, la resa, in termini di manipolazione della temperatura, è sempre eccellente, con ovvie ricadute (positive) sull’esperienza abitativa.

L’unico caso in cui l’installazione del condizionatore è superflua è il seguente: se si vive in una zona particolarmente temperata, con inverni miti ed estati fresche. Insomma, se non vi è bisogno, né in estate né in inverno di intervenire sulla temperatura. Almeno in Italia, che pure è piuttosto clemente da questo punto di vista, sono poche le zone che rispettano tali requisiti.

 

Costo installazione condizionatore: prezzi di riferimento
     
  Da A
Installazione condizionatore mono-split (ad elemento) 50,00 € 100,00 €
Installazione condizionatore dual-split (ad elemento) 75,00 € 120,00 €
Installazione condizionatore trial-split o superiore (ad elemento) 100,00 € 200,00 €

 

 

 

Quale condizionatore installare?

 

Esistono numerose tipologie di condizionatore, ognuna delle quali si adatta a uno specifico contesto. Ecco alcune delle scelte che chi vuole procedere con l’installazione del condizionatore è chiamato a compiere.

Condizionatore on-off o inverter? I condizionatori on off, una volta accesi, entrano subito a regime. I condizionatori inverter modulano la propria potenza in base alle reali necessità, ossia alla temperatura nell’ambiente. Per tale motivo, usufruiscono del contributo di un termostato. I condizionatori on off costano di meno ma hanno costi di gestione più elevati. E’ bene scegliere questi ultimi, però, se “vivete poco la casa”, ossia se vi stazionate solo poche ore al giorno, magari di ritorno dal lavoro. In questo caso, il consumo di energia si contrae.

Condizionatore mono-split o multi-split? Nel primo caso, vi è una unità esterna collegata a una sola unità esterna. Nel secondo caso, all’unità esterna sono collegate più unità interne. Ovviamente, i multi-split costano di più, sebbene riescano a garantire una temperatura adeguata in più locali contemporaneamente. Quale scegliere? Il multi-split è indicato solo se l’abitazione è molto grande, e quindi non basta una sola unità interna.

Condizionatore fisso o portatile? La prima tipologia è quella più diffusa, anche perché è la più efficiente. La seconda tipologia ha una resa minore, impone alcuni accorgimenti in fatto di filtrazione o scarico dei materiali ma, in compenso, può essere spostata da un locale all’altro. Se avete poche pretese in fatto di climatizzazione, e volete spendere poco, scegliete la variante portatile.

 

 

Installazione condizionatore: la normativa

 

La normativa sull’installazione del condizionatore è molto estesa e disciplina numerosi aspetti. Ciò che più interessa i contribuenti, però, è la questione dei permessi. E’ necessario un permesso per installare un condizionatore? In linea di massima no, non sono necessari permessi. Tuttavia, esistono alcune eccezioni.

Vincoli paesaggistici. Se l’abitazione è sita in una zona vincolata dal punto di vista paesaggistico è necessario il rilascio del nulla osta da parte delle amministrazioni locali.

Vincoli specifici. Alcuni Comuni possono prevedere dei regolamenti edilizi stringenti, i quali limitano l’installazione dei condizionatori. I casi sono numerosi e vari. L’unico modo per scoprire se, nel proprio caso specifico, sia necessario un permesso è richiedere informazioni presso lo Sportello Unico dell'Edilizia del proprio comune.

Potenza eccessiva. Se il condizionatore ha una potenza superiore ai 12 kW è necessaria la SCIA. Tuttavia, va specificato che la stragrande maggioranza dei condizionatori si posiziona ben al di sotto di questa soglia.

Stando alla normativa, poi, è assolutamente vietato installare un condizionatore in maniera autonoma, facendo leva sul fai da te. Le multe sono salate, e possono raggiungere anche le migliaia di euro.

Se volete saperne di più, comunque, ecco i riferimenti di legge: Decreto Sblocca Italia n. 133 del 2014, Decreto del Presidente della Repubblica n. 380 del 2001, Decreto Legislativo n. 42 del 2004.

 

 

Installazione condizionatore: quali i prezzi

 

I prezzi per la mera installazione del condizionatore sono variabili. Essi dipendono, oltre dal margine di discrezione dell’impiantista, anche dalla tipologia del condizionatore stesso. In genere, siamo nell’ordine delle 125,00 €. Le differenze più grandi da questo punto di vista sono quelle tra mono-split e multi-split. Ovviamente, il condizionatore portatile non prevede installazione.

 

  • Installazione condizionatore mono-split (ad elemento): da 50,00 € a 100,00 €.
  • Installazione condizionatore dual-split (ad elemento): da 75,00 € a 120,00 €.
  • Installazione condizionatore trial-split o superiore (ad elemento): da 100,00 € a 200,00 €.

 


Installazione condizionatore: a chi rivolgersi?

 

La scelta è tra l’impiantista libero professionista e l’impresa di impiantistica. Nel secondo caso, questa è spesso contattata direttamente dal rivenditore, che quindi mette a disposizione un servizio a 360 gradi: acquisto, trasporto e installazione.

A prescindere dalla natura del soggetto, l’installatore deve, come prescritto dalla legge, possedere alcuni titoli abilitativi. Abbiate cura di richiederli, quando cercate un professionista che installi il condizionatore.

 

 

Installazione condizionatore: come risparmiare

 

Come abbiamo visto, i prezzi sono molto variabili. A incidere sul costo è l’approccio dell’installatore, che può essere improntato o meno alla convenienza. Da questo punto di vista, però, il contribuente ha a disposizione un'arma efficacissima: il preventivo. Il consiglio è di chiedere il preventivo a più soggetti (almeno quattro), e mettere a confronto le varie ipotesi di costo. Infine, individuate la soluzione che vi dà le maggiori garanzie in termini di rapporto qualità prezzo.

Un altro modo (certo) per risparmiare è accedere alle agevolazioni fiscali. Come da Legge di Stabilità, l’installazione del condizionatore rientra tra gli interventi soggetti detrazione IRPEF, la quale ha un'aliquota variabile e, in ogni caso, va distribuita in dieci periodi di imposta. L’aliquota è del 65% se il condizionatore si distingue per una efficienza energetica notevole. In tutti gli altri casi l’aliquota è del 50%.

 

 


Come funziona il servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli su come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Rifacimento tetto di una casa libera su 2 lati dotata di cortile privato, il tetto e vecchio e cede in alcuni punti, le travi sono piene di tarli; vorrei toglierlo e rifarlo uguale nel senso che mi interessa solo un tetto semplice, travi di legno, staffoni, listelli e coppi (magari in pvc nn saprei) + 2 grondaie lunghe circa 8 metri per parte con la dovuta impermeabilizzazione del tetto semplice i

Esce poca acqua calda dai rubinetti, penso sia problema di scambiatore. Chiedo la sostituzione della caldaia.

Ho una caldaia Savio e devo sostituire lo scambiatore secondario detto ‘doppio tortiglione’. Vorrei avere dei preventivi. Grazie Cordiali saluti.

Mi occorre la pulitura delle grondaie del condominio ad Altopascio. Contatto urgente.