Messa a terra impianto elettrico: quale il costo?

Preventivi Gratuiti per la Messa Terra di un Impianto Elettrico

> È Gratis
> Risparmi tempo e denaro
> Trovi la migliore azienda ✔

Il costo per la messa a terra di un impianto elettrico è generalmente contenuto.

La messa a terra dell’impianto elettrico è una pratica di fondamentale importanza per garantire la sicurezza dei locali residenziali, civili e industriali. Ecco tutto ciò che c’è da sapere su questo argomento, con un focus sui prezzi, sulla normative e sulle corrette modalità di risparmio.

 

 


 

Messa a terra impianto elettrico: cos’è

 

La messa a terra è l’insieme di iniziative il cui scopo è ridurre e possibilmente azzerare il rischio che si formino differenze di potenziale tra i dispositivi fuori terra e la superficie. La messa a terra dell’impianto elettrico è invece, nello specifico, l’insieme di iniziative di questo tipo che coinvolgono, al medesimo scopo, un impianto elettrico.

La messa a terra dell’impianto elettrico è una pratica necessaria, in quanto capace di garantire la sicurezza dei locali ed evitare il rischio di folgorazione (eventualità che, come da senso comune, è potenzialmente fatale). Anche perché il pericolo che si formino differenze di potenziale, le quali a loro volta generano elettricità, è tutt’altro che peregrino: è sufficiente un cortocircuito o l’esposizione diretta ai fulmini per caricare elettricamente dispositivi di uso comune, come per esempio gli elettrodomestici.

La messa a terra prevede, tra le altre cose, l’installazione di dispersori che colleghino l’impianto al terreno. Tali dispersori possono essere composti da:

Picchetti in rame o acciaio zincato, fissati nel suolo per una profondità di uno o due metri.

Cavi in rame non isolato, posati a una profondità superiore al mezzo metro.

Strutture in cemento armato, a patto che le caratteristiche dell’immobile siano compatibili con questa soluzione. Il calcestruzzo armato (è questo il suo nome ufficiale) è infatti un dispersore naturale. Tale soluzione è particolarmente efficace per la dispersione del potenziale causato da scariche atmosferiche, ossia dai semplici fulmini.

 

Costo messa a terra impianto elettrico: prezzi di riferimento
     
  Da A
Messa a terra impianto 50,00 € 100,00 €
Verifica messa a terra 100,00 € 700,00 €

 

 

Messa a terra impianto elettrico: la normativa

 

Il legislatore si è occupato a più riprese della sicurezza dei locali destinati all’utilizzo umano, anche per ciò che concerne la messa a terra. La normativa più recente, comunque, è contenuta nel Decreto Legge n. 81 del 2008. Esso stabilisce che la messa a terra deve consentire una differenza di potenziale mai superiore ai 20 V negli ambienti ordinari e mai superiore ai 25 V negli ambienti particolari. Con questo termine, per inciso, si indicano locali specifici come quelli a uso medico e i cantieri edili.

Il legislatore inoltre dispone l’obbligo di procedere alle verifiche dell’efficacia della messa a terra per i locali destinati all’attività lavorativa e per i condomini. Nel primo caso, la norma di riferimento è contenuta nel Decreto del Presidente della Repubblica n. 462 del 2001. Nel secondo caso, la norma di riferimento è la nota del Ministero delle Attività Produttive del 25 febbraio 2005 (protocollo 10723).

 

 

Messa a terra impianto elettrico: quali i prezzi?

 

E’ difficile proporre una panoramica dei prezzi valida per tutte le situazioni, anche perché la messa a terra è in genere inserita nei lavori per la realizzazione dell’impianto, e la verifica periodica dipende dalla potenza dell’impianto stesso.

Ad ogni modo, possiamo offrire qualche cifra isolando il costo per la sola messa a terra e mantenendoci larghi per quanto concerne le verifiche

 

  • Messa a terra impianto: da 50,00 € a 100,00 €.
  • Verifica messa a terra: da 100,00 € a 700,00 €.

 


Messa a terra impianto elettrico: a chi rivolgersi?

 

In linea di massima, è l’impiantista a realizzare la messa a terra dell’impianto elettrico. La messa a terra, infatti, viene realizzata contestualmente all’impianto vero e proprio.

Discorso in parte diverso per ciò che concerne la verifica periodica, che come abbiamo visto nel paragrafo precedente è a determinate condizioni obbligatoria (locali destinati all’attività lavorativa, condomini). In questo caso, è necessario rivolgersi a un organismo di ispezione ufficialmente riconosciuto dal Ministero delle Attività Produttive. Va detto, però, che buona parte degli impianti e delle imprese specializzate in impiantistica posseggono di default una abilitazione in questo senso.

 

 

Messa a terra impianto elettrico: come si verifica?

 

La verifica della messa a terra dell’impianto è un’attività che può essere sostenuta solo da personale altamente qualificato e specializzato. Ad ogni modo, è utile che il committente conosca le varie fasi della verifica, in modo da vigilare sull’operato dell’impiantista. Anche perché, è bene specificarlo, è il committente a essere responsabile. Le fasi, ad ogni modo, sono tre:

Verifica della documentazione, la quale è composta da progetto elettrico, dichiarazione di conformità, denuncia dell’impianto di terra all’Inail e all’Asl, manuale di manutenzione degli impianti.

Verifica strumentale, che consta della misurazione della resistenza di terra, della misurazione di continuità dei conduttori di protezione e dei conduttori equipotenziali, dell’analisi dei dispositivi di interruzione automatica.

Rilascio del Certificato di verifica e del Verbale di Verifica.

 

 

Messa a terra impianto elettrico: come risparmiare

 

I prezzi, nonostante la pratica sia ben codificata, variano da impiantista a impiantista. Ciò pone in essere alcune occasioni di risparmio, benché complichi (e non di poco) la fase di selezione.

Ad ogni modo, se intendete risparmiare, non dovete fare altro che chiedere il preventivo a più soggetti e, una volta raccolte tre o quattro ipotesi di costo, procedere a un confronto. Infine, individuate la soluzione migliore in termini di rapporto qualità prezzo.

 

 



Come funziona il servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli su come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Salve, si richiede urgentemente preventivo di stima per i seguenti impianti: Impianto Elettrico 21 Punti Luce 15 Punti Presa 2 Punti TV 7 Predisposizioni Punti Lan solo tubature 1 Fornitura e posa Lampada Emergenza Beghelli compreso Punto luce 2 Predisposizioni per incasso casse sorround a parete scatola 20 x30 cm 1 Predisposizione per sensore metano a parete 1 Fornitura e posa in opera

Sostituzione di una caldaia Hermann esistente a metano (per un appartamento da 100 mq. e avente già lo scarico fumi a parete a lato caldaia), con una a condensazione Vaillant ecoTEC Pure VMW 246/7-2 - 24 kW (Cod. 0010019985). Compresi fornitura della caldaia, installazione, materiali necessari, certificazione per risparmio energetico e rottamazione della vecchia. Lavoro da eseguire a Perugia cit

Devo realizzare i soffitti con travi a vista a Gualdo Cattaneo.

Potatura di circa 80 alberi, sono vicini ad una strada, a Latina.