Qual è il costo di un tetto ventilato?

Preventivi Gratuiti per un Tetto Ventilato

> Chiedi preventivi ON-LINE
> Richiedi preventivi gratuitamente
> Confronta fino a 4 preventivi on line nella tua zona

Sapere qual è il costo di un tetto ventilato permette di affrontare una ristrutturazione casa in modo più consapevole.

Quando si ristruttura casa e si vuole una migliore coibentazione potrebbe essere utile sapere qual è il costo di un tetto ventilato. In linea di massima, si può dire che un tetto ventilato costa circa 150,00 € al mq, esclusa la manodopera.


 

Cos'è un tetto ventilato?

 

I tetti non sono tutti uguali e ciascun tetto è costituito da un certo numero di elementi, che avranno una particolare disposizione a seconda delle caratteristiche di funzionamento della copertura.

In generale è possibile distinguere i tetti in due grandi categorie: i tetti caldi, ossia quelli che presentano una copertura isolata e non ventilata, e i tetti freddi, ossia i tetti che presentano una copertura isolata e ventilata.

A differenza di un tetto caldo tradizionale, un tetto ventilato (ossia un tetto freddo) presenta un particolare sistema costruttivo che permette all'aria di circolare liberamente dalla gronda al colmo, attraverso la presenza di un'intercapedine (detta anche camera di ventilazione), collocata tra il manto di copertura e lo strato di materiale isolante.

In pratica, l'aria fresca proveniente dall'esterno entra nell'intercapedine dalla gronda, viene incanalata al di sotto delle tegole e, riscaldandosi grazie all'irraggiamento solare, risale fino a raggiungere il colmo del tetto (o la scossalina) da cui fuoriesce.

In un classico tetto caldo (o non ventilato) non vi è passaggio di aria tra la copertura e la struttura sottostante e ciò, generalmente, provoca un surriscaldamento degli ambienti sottostanti nella stagione estiva, nonché problemi legati alla formazione di condensa e umidità in quella invernale.

Il meccanismo continuo di passaggio e fuoriuscita dell'aria in un tetto freddo (o ventilato), invece, mantiene sempre ben coibentato il sottotetto, sia d'estate che d'inverno, evitando la formazione di condense e facendo sì che il materiale isolante si mantenga sempre asciutto.

Proprio per queste ragioni, la realizzazione un tetto freddo ventilato, è uno degli interventi che andrebbero previsti nel momento in cui ci si appresta a ristrutturare casa.

Volendo schematizzare, una copertura ventilata può presentare, dal punto di vista tecnologico, la seguente stratigrafia:

• Strutta portante.

• Eventuale strato di barriera al vapore.

• Strato termoisolante.

• Eventuale guaina.

• Intercapedine di ventilazione.

• Manto di copertura (tegole, coppi, ecc...) che deve prevedere delle aperture che consentono l'areazione in corrispondenza della gronda e del colmo (o della scossalina nei tetti a un solo spiovente).

 

I prezzi riportati sono da considerarsi puramente indicativi​

Costi indicativi al mq per realizzare la struttura di un tetto ventilato

   
  Fascia di prezzo
   
Struttura in acciaio 25,00 € - 75,00 €
Struttura in calcestruzzo 40,00 € - 100,00 €
Struttura in legno lamellare 110,00 € - 150,00 €
   
I prezzi riportati sono da considerarsi puramente indicativi

 

 

Costi indicativi al mq per i materiali di copertura di un tetto ventilato

   
  Fascia di prezzo
   
Tegole in laterizio 7,00 € - 10,00 €
Lastre in fibrocemento ecologico 8,00 € - 9,00 €
Tegole in cemento 10,00 € - 18,00 €
Tegole in pietra 20,00 € - 40,00 €
   
Costo medio per realizzare un tetto ventilato ( a mq) 150,00 €
   
I prezzi riportati sono da considerarsi puramente indicativi

 


Quando è utile un tetto ventilato?

 

Un tetto ventilato consente, da quanto visto, un notevole risparmio energetico e permette di avere ambienti freschi anche durante la stagione estiva e ben isolati e asciutti durante quella invernale, contribuendo all'isolamento termico del sottotetto.

Un tetto ventilato può dunque rivelarsi particolarmente utile nei casi in cui si voglia, ad esempio, trasformare il sottotetto in locali ad uso abitativo, garantendo il massimo comfort termico e il giusto isolamento.

Ma i vantaggi di un tetto ventilato non finiscono qui. Un tetto freddo si rivela prezioso anche per mantenere la struttura del tetto in buono stato.

In generale, si può affermare che il tetto ventilato può essere considerata un'ottima soluzione tutte le volte che si desidera migliorare la resa energetica di una copertura, riducendo in maniera significativa il riscaldamento dell'abitazione durante l'estate o la creazione di condensa durante l'inverno.

 


Tetto ventilato: vantaggi e svantaggi

 

Gli svantaggi legati alla realizzazione di un tetto ventilato sono pressoché inesistenti. Non vi sono difficoltà particolari, rispetto alla realizzazione di un tetto tradizionale. Naturalmente, bisogna rivolgersi a aziende che offrano manodopera competente e che sappia lavorare a regola d'arte, tenendo ben presenti le caratteristiche specifiche di un tetto dotato di ventilazione.

Vi sono, infatti alcuni accorgimenti da tenere a mente durante la messa in opera, come per esempio l'utilizzo di colmi e gronde aerate e la predisposizione di un sistema di reti che proteggano i canali di areazione dalla formazione di nidi di insetti o di uccelli che potrebbero ostruirli.

Uno dei pochi svantaggi diretti dei tetti ventilai è la riduzione dello spazio degli ambienti del sottotetto, soprattutto se adibiti a mansarde abitabili o siffatte.

Un altro svantaggio apparente è un maggiore costo di messa in opera rispetto a un tetto caldo tradizionale (in quanto la messa in opera richiede due o tre giorni di lavoro aggiuntivo), ma a ben vedere questi costi iniziali saranno ammortizzati ampiamente nel tempo grazie al notevole risparmio in termini energetici che si ottiene grazie al migliore isolamento termico che il tetto ventilato produce soprattutto nella stagione calda.

Nei mesi estivi, infatti, un tetto ventilato consente un grande miglioramento dell'isolamento termico, con un effetto immediato sull'abbassamento dei costi di condizionamento dell'ambiente interno.

Durante l'inverno, poi, consente di mantenere la copertura asciutta e sempre in buone condizioni. Questo vantaggio non deve essere trascurato, soprattutto se si considera che l'umidità rappresenta il motivo principale di deterioramento e degrado delle coperture tradizionali.

In questo senso si può affermare che i pochi svantaggi relativi alla realizzazione di un tetto ventilato siano ampiamente compensati dai vantaggi.

 


Qual è il costo di un tetto ventilato? I materiali

 

I costi per la realizzazione di un tetto ventilato variano, come si può facilmente immaginare, a seconda dei materiali utilizzati per la costruzione, oltre che dalle dimensioni del tetto, dall'attività dell'impresa che lo realizzerà e dalle scelte progettuali che si faranno.

Il costo al metro quadro di un tetto ventilato non è dunque standard e varierà a seconda di questi parametri.

Se prendiamo come riferimento i materiali da costruzione, vedremo che i prezzi di un tetto ventilato varieranno a seconda che si voglia realizzare una struttura portante in calcestruzzo, in acciaio o in legno lamellare.

Orientativamente possiamo schematizzare costi medi per la realizzazione della struttura portante di un tetto ventilato, in funzione di diversi materiali, come segue:

Struttura portante in calcestruzzo: i prezzi variano da un minimo di 40,00 € a un massimo di 100,00 € al metro quadro.

Struttura in acciaio: da un minimo di 25,00 € a una massimo di 75,00 € al metro quadro.

Struttura in legno lamellare: da un minimo di 110,00 € a un massimo di 150,00 € al metro quadro.

Da questo schema si evince una notevole differenza di prezzo tra i vari materiali. Il tetto in legno lamellare risulta più costoso. Ma, se i tetti ventilati hanno come caratteristica peculiare la capacità di limitare i fenomeni di condensa, l'uso del legno, di per sé materiale fortemente traspirante, è particolarmente adatto a ottimizzare queste proprietà anti-condensa.

Il legno è, inoltre, la scelta più frequente quando si devono realizzare edifici in zone con forti sbalzi termici, come ad esempio gli chalet di montagna.

L'acciaio risulta la soluzione più economica. Si tratta di strutture molto resistenti e veloci da mettere in opera, ma che non garantiscono un isolamento termoacustico ottimale, per cui si tende a non utilizzarle per edifici a scopo residenziale.


Per quanto riguarda, invece, i costi relativi ai soli materiali di copertura per un tetto ventilato, possiamo riferirci al seguente schema:

Tegole in laterizio: i prezzi variano da un minimo di 7,00 € a un massimo di 10,00 € al metro quadro.

Lastre in fibrocemento ecologico: da un minimo di 8,00 € a un massimo di 9,00 € al metro quadro.

Tegole in cemento: da un minimo di 10,00 € a una massimo di 18,00 € al metro quadrato.

Tegole in pietra: da un minimo di 20,00 € a un massimo di 40,00 € al metro quadro.

Bisogna infine tenere conto del costo dello strato isolante, i cui prezzi varieranno a seconda che si utilizzino pannelli in fibre di legno, in sughero, in lana di roccia, in polistirolo, in poliuretano espanso o in vetro granulare.

Dal punti di vista tipologico – altra caratteristica che determina i costi complessivi per la realizzazione del tetto ventilato – possiamo avere il tipico tetto a falde ventilate, in cui le tegole sono disposte su listelli di legno in modo da generare una camera d'aria sottostante, tra la finitura e lo strato isolante, oppure si può optare per soluzioni prefabbricate che prevedono l'uso di pannelli appositamente studiati per lo scopo.

I prezzi medi variano da azienda ad azienda, possiamo tuttavia affermare che un tetto ventilato completo presenta un costo di circa 150,00 € al metro quadro e che la tecnica costruttiva incide nei termini di tempo di messa in opera.

Il vantaggio in termini di prezzi di un tetto ventilato costruito con pannelli prefabbricati è in genere dovuto alla riduzione dei tempi di messa in opera e, dunque, di giornate lavorative della manodopera.

 


Come poter risparmiare sulla costruzione di un tetto ventilato

 

Vista la variabilità dei prezzi dei tetti ventilati a seconda dei materiali e delle tipologie costruttive, è sempre opportuno richiedere e valutare più di un preventivo prima di decidere la soluzione migliore, anche per poter ottenere un risparmio economico.

Inoltre, grazie alla Legge di Stabilità 2017, sono state prorogate fino al prossimo dicembre le disposizioni che prevedono la possibilità di usufruire di una detrazione fiscale (corrisposta in dieci rate annuali) fino al 65% delle spese sostenute per il rifacimento del tetto con fini di miglioramento della sostenibilità energetica.

Se poi l'intervento riguarda un condominio, le detrazioni sono pari al 75% e sono valide fino al 2021.

 

 

Come funziona il servizio per confrontare prventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli su come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Richiedo il noleggio di un furgone Daily cassonato. Grazie.

Salve, mi occorre il preventivo per una stufa a pellet con impianto che comprenda anche i termosifoni.

Costruire un capannone prefabbricato in cemento armato di 300 mq, tutto su un piano, altezza 4 metri, per un asilo. Prezzi per il grezzo e prezzi chiavi in mano. Quartiere Borghesiana Roma. 22 Novembre - Ho ricontattato Edilnet per ricevere ancora un preventivo per questo lavoro. Resto in attesa.

Devo carteggiare/sabbiare e poi sbiancare circa 200 metri quadri di travi in legno. Non si tratta di legno antico ma di un tetto e un solaio di ristrutturazione di circa 20 anni fa. Valuto anche preventivo separato solo per la carteggiatura/sabbiatura. Saluti