Quanto costa intonacare una parete?

Preventivi Gratuiti per Intonacare una Parete

> È Gratis
> Risparmi tempo e denaro
> Trovi la migliore azienda ✔

Il costo per intonacare una parete viene, generalmente, calcolato al mq.

Intonacare una parete rientra nei classici interventi di finitura, attraverso i quali si trasforma una costruzione a grezzo in un locale vivibile ed esteticamente gradevole. Ecco in cosa consiste l’intonacatura, quando è necessario, quanto costa e come risparmiare senza che ciò comprometta il risultato finale.


 

Intonacare una parete: in cosa consiste?

 

Intonacare una parete vuol dire, molto semplicemente, applicare l’intonaco a una parete caratterizzata da mattoni a vista. L’intonaco è un rivestimento che ha una doppia funzione, a volte anche tripla: da un lato protegge la muratura, dall’altro ne pareggia il profilo. In certi casi, l’intonaco può anche esercitare una funzione decorativa.

Esistono svariate tipologie di intonaco, ciascuna delle quali si differenzia per la composizione. Tutte, comunque, si caratterizzano per la presenza, nell’impasto, di un legante e di sabbia dalla dimensione granulometrica medio-piccola.

Il legante può essere la semplice calce, una mistura di calce e cemento Portland, gesso o addirittura argilla. Nel primo caso si parla di intonaco a calce, nel secondo caso si parla di intonaco cementizio, nel terzo e nel quarto cosa si parla di intonaco a gesso o argilloso.

 

Intonacare una parete: prezzi medi per mq.
     
  Da A
Rifacimento intonaco 6,50 € 27,50 €
Intonacatura su grezzo (normale) 10,50 € 26,00 €
Intonacatura su grezzo (decorativa) 12,50 € 45,00 €

 

 

Intonacare una parete: quando è necessaria?

 

In linea di massima, è sempre necessario intonacare una parete. Senza l’intonaco, infatti, le pareti rimangono a grezzo, con tutte le conseguenze estetiche e funzionali del caso. Una parte non intonacata, oltre a sembrare semplicemente incompleta, non può essere rifinita e non svolge appieno la sua funzione isolante.

Esistono però almeno due casi in cui l’intonacatura non è necessaria e, anzi, comprometterebbe l’impatto estetico non solo della parete ma del locale nel suo complesso. Per esempio, l’intonaco non serve quando una parete è costruita per mostrare i mattoni a vista. Nella fattispecie, la funzione estetica è esercitata direttamente dai mattoni i quali, ovviamente, fanno riferimento a una tipologia diversa da quella tradizionale, appositamente pensata per quella categoria di parete.

L’altro caso si riferisce alle pareti in pietra naturale. Anche qui, sia la funzione estetica che quella protettiva è esercitata direttamente dagli elementi compositivi della parete, ovvero la pietra. L’intonaco stonerebbe e comprometterebbe l’impatto estetico.

 

 

Intonacatura pareti: come si fa?

 

Intonacare una parete non è una operazione difficile, a patto di possedere la giusta dose di manualità e una certa attitudine allo sforzo fisico. I passaggi per intonacare una parete sono tre.

 

  • Applicazione del rinzaffo. E’ il primo strato dell’intonaco, altrimenti noto come abbozzo, strigata, prima mano, intonaco di fondo. La sua funzione è fornire un elemento di adesione tra la muratora e l’intonaco vero e proprio. Viene applicato in maniera non uniforme su una porzione della muratura compresa tra il 60 e l’80%. Si caratterizza per la presenza di sabbia dalla dimensione granulometrica media, quindi più grossolana rispetto agli strati successivi.

 

  • Applicazione dell’arriccio. E’ il secondo strato ed è noto anche come arricciato, intonaco rustico, seconda mano, intonaco di rifinitura. Riveste la muratura nella sua interezza. E’ composto da sabbia dalla granulometria medio-piccola. La sua funzione è uniformare la superficie muraria.

 

  • Stabilitura. Questo passaggio prevede l’applicazione del terzo strato, noto come intonachino. E’ composto da sabbia molto fine. Il suo scopo è rendere liscia la parete e prepararla alla successiva tinteggiatura. Nel caso in cui il materiale utilizzato per l’intonachino sia “nobile”, può esercitare una funzione decorativa e rendere superflua l’imbiancatura.

 

 

Intonacatura muri e pareti: quali i prezzi?

 

Intonacare una parete non costa molto. Il prezzo, comunque, dipende dagli interventi da fare. Una cosa, infatti, è intonacare ex novo una parte a grezzo, una cosa è rifare l’intonaco, ossia rimuovere quello vecchio e stendere quello nuovo. Il prezzo, infine, dipende dalla funzione dell’intonaco stesso, che può essere semplicemente protettiva e preparatoria alla tinteggiatura, o decorativa. In ogni caso, si parla sempre di poche decine di euro al metro quadro.

 

  • Rifacimento intonaco: da 6,50 € a 27,50 € al mq.
  • Intonacatura su grezzo (normale): da 10,50 € a 26,00 € al mq.
  • Intonacatura su grezzo (decorativa): da 12,50 € a 45,00 € al mq.

 

 

Intonacatura pareti: a chi rivolgersi?

 

Molto semplicemente, a intonacare la parete è il muratore, spesso coadiuvato da un aiutante (detto manovale). Il muratore può essere un libero professionista, come ce ne sono tanti in giro, o alle dipendenze da una impresa edile. In questo caso, magari a costo di un tariffario più alto, le garanzie di competenze sono genericamente più alte.

Intonacare una parete, come abbiamo già specificato, non è difficile. Rappresenta infatti una delle attività base delle attività di muratura. Tuttavia, se non siete del mestiere o non avete mai avuto esperienze con malte e cementi, non improvvisatevi muratori. Il rischio, oltre che di impiegare molto tempo a causa di un logico deficit di manualità, è sbagliare le dosi e quindi compromettere il risultato finale. Anche perché, oltre alla “mano”, serve l’occhio.

 

Fasi di lavoro per l'intonacatura di una parete.

 

 

Intonacare una parete: come risparmiare?

 

Il miglior modo per risparmiare è… cercare. Nello specifico, cercare un muratore o direttamente una impresa edile che faccia un buon prezzo, senza che ciò comprometta in alcun modo il risultato finale dal punto di vista estetico e funzionale.

Il consiglio è di chiedere più preventivi e, una volta raccolti tre o quattro, porli a confronto. A quel punto, dovreste avere tra le mani almeno una soluzione soddisfacente in termini di rapporto qualità prezzo.

Poi c’è il capitolo agevolazioni fiscali. L’intonacatura fa parte degli interventi passabili di agevolazione, così come disciplinato dalla Legge di Stabilità. Il benefit consiste in una detrazione IRPEF del 50% delle spese, da distribuire in dieci periodo di imposta. Ciò vale sicuramente per i rifacimenti di intonaci. Non vale, però, nel caso in cui l’applicazione sia ex novo, e tale intervento sia inserito nel progetto di costruzione dell’abitazione per cui risulta ancora valido il titolo abilitativo.

 

 



Come funziona il servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli su come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Realizzazione tettoia adibita a fienile 6 x 20 altezza 4 m alla gronda. Rimango a disposizione per ulteriori indicazioni.

Sono proprietaria di una casa nel Comune di Valle di Cadore. Nel giardino ci sono due alberi molto alti. Stiamo valutando l'opportunità di tagliarli o ridurli visto il rischio e danni connessi a eventuali cadute. Vorremmo sapere quali soluzioni sono possibili e i preventivi conseguenti. Gli alberi sono ai lati del cancello di ingresso, vicino alla strada e a due abitazioni. Grazie e saluti. Ch

Ho bisogno di un terreno di circa 3000 mq in piano e con 117 piante di ulivo. All'interno del terreno c'è anche un rudere. Grazie.

Devo sostituire la mia vasca da bagno/doccia con doccia da circa cm 80 x 120. Pareti in cristallo, piatto doccia basso, completa di colonna ed eventualmente seggiolino. La vasca attuale è una Jacuzzi, senza idromassaggio, appoggiata sul pavimento piastrellato.