Quanto costa la ristrutturazione di un fienile?

Preventivi Gratuiti per Ristrutturare un Fienile

> È Gratis
> Risparmi tempo e denaro
> Trovi la migliore azienda ✔

Per sapere quanto costa la ristrutturazione di un fienile è opportuno richiedere e confrontare più preventivi.

Quanto costa la ristrutturazione di un fienile? Certamente non è una spesa dappoco, anche se è possibile risparmiare. La parole d’ordine è: sapere cosa si vuole, e cosa occorre fare per realizzarlo. Ecco una panoramica approfondita sulla ristrutturazione del fienile, con un focus sulle tipologie di intervento e sui costi.


 

Perché ristrutturare un fienile?

 

La ristrutturazione del fienile è in genere finalizzata al cambio di destinazione. Nella maggior parte dei casi, da fienile, appunto, ad abitazione. Si tratta di un intervento oggettivamente complesso e lungo, non esente da criticità e imprevisti, quando addirittura reso impossibile da alcune norme regionali.

Ad ogni modo, la ristrutturazione del fienile, quando lo scopo è adibire l’edificio ad abitazione, è una scelta che dà i suoi frutti, in quanto il risultato finale è, nella maggioranza dei casi, la classica “casa di campagna”.

In altri casi, la ristrutturazione del fienile è finalizzata a sé stessa, ossia a rendere nuovamente funzionale l’edificio, senza modificarne la destinazione d’uso. E’ una scelta, questa, che a dire il vero è sempre meno calcata, dal momento che l’interesse per la vita agricola sta scemando di generazione in generazione. In questo articolo, pertanto, tratteremo principalmente il primo aspetto: la ristrutturazione del fienile finalizzata alla trasformazione in abitazione.

 

Ristrutturazione fienile: costi indicativi al mq
     
  Da A
Ristrutturazione fienile Roma 500,00 € 600,00 €
Ristrutturazione fienile Milano 580,00 € 600,00 €
Ristrutturazione fienile Torino 500,00 € 570,00 €
Ristrutturazione fienile Bologna 490,00 € 550,00 €
Ristrutturazione fienile Firenze 510,00 € 560,00 €

 

Costo ristrutturazione fienile: i singoli interventi
     
  Da A
Sopralluogo tecnico 150,00 € 300,00 €
Ripristino strutture portanti (al mc) 600,00 € 700,00 €
Rifacimento tetto (al mq) 40,00 € 180,00 €
Realizzazione pareti (ad elemento) 45,00 € 65,00 €
Rivestimenti, infissi e arredi 5.000,00 € 10.000,00 €

 

 

Ristrutturazione fienile: a chi rivolgersi per i permessi

 

Uno degli aspetti più difficoltosi, quando si intende procedere con la ristrutturazione del fienile (anche se ciò potrebbe valere per qualsiasi tipo di ristrutturazione) coinvolge la burocrazia. In parole povere, i permessi da ottenere. Per non sbagliare, vale il consiglio secondo cui è sempre bene, prima di intraprendere qualsiasi azione, rivolgersi all’ufficio tecnico del Comune e alla Sovrintendenza. Ecco, comunque, una panoramica dei permessi che potrebbe essere necessario richiedere.

SCIA: interventi che riguardano le struttura dell’edificio, anche di tipo conservativo o finalizzate al restauro.

Permesso di costruire: Interventi che modificano radicalmente la struttura dell’edificio, la sua volumetria e la destinazione d’uso.

Ne consegue, quindi, che nel caso della trasformazione del fienile in abitazione, e se tali interventi modificano la sagoma dell’edificio, è necessario il Permesso di Costruire.

Se l’obiettivo è semplicemente ristrutturare il fienile senza modificare la sua funzione, e tali interventi non sono “pesanti”, allora è sufficiente la SCIA. Si segnalano poi altri permessi, come la CIL e la CILA, che sono sufficienti quando si realizzano interventi che non coinvolgono le parti strutturali.

 

 

Ristrutturazione fienile: i principali interventi

 

Se l’obiettivo è trasformare il fienile in una abitazione, gli interventi da predisporre sono numerosi. Ecco quelli strettamente necessari.

Perizia dello strutturista. Il parere di un esperto è di fondamentale importanza, in quanto solo grazie ad essa sarà possibile individuare la pervasività degli interventi da disporre. In alcuni casi, per esempio, se la struttura è in pessime condizioni statiche sarà più conveniente abbattere l’edificio e costruirne uno nuovo di sana pianta.

Messa in sicurezza delle strutture portanti. Se la staticità è garantita solo parzialmente, è necessario agire sui pilastri e sulle travi, all’occorrenza procedendo con dei rinforzi.

Ristrutturazione del tetto. Se il tetto è ridotto in pessimo stato, oppure non risponde ai canoni minimi di isolamento termoacustico, è bene agire direttamente, modificandolo o sostituendolo.

Divisione interna. In genere, i fienili hanno uno o al massimo due locali. Se si intende trasformarli in abitazione, è necessario creare delle pareti interne.

Rivestimenti, infissi, arredamento. E’ ovviamente l’ultimo passaggio, ciò che trasforma dei locali spogli in spazi vivibili.

 

 

Ristrutturazione fienile: quali i prezzi

 

I prezzi, puramente orientativi, si riferiscono (dove non sono specificate le dimensioni) a edifici di circa 100 metri quadri.

  • Sopralluogo: da 150,00 € a 300,00 €.
  • Rinforzo pilastri: da 600,00 € a 700,00 € al metro cubo.
  • Ristrutturazione tetto: da 40,00 € a 180,00 € al metro quadro.
  • Posa in opera di pareti: da 45,00 € a 65,00 € a parete.
  • Rivestimenti, infissi e arredamento: da 5.000,00 € a 10.000,00 €.

 

 

Ristrutturazione fienile: a cosa fare attenzione

 

Convenienza. Molti sognano una bella casa in campagna, specie se hanno un fienile da poter adibire ad abitazione. In alcuni casi, però, semplicemente non è conveniente. Per esempio, se l’edificio è ridotto davvero male. Nella fattispecie, meglio procedere con l’abbattimento totale.

Normativa regionale. Alcune leggi regionali intervengono sulla distanza che separa il fienile dal relativo casolare. Se il requisito della distanza non è rispettato, non è possibile procedere con il cambio della destinazione d’uso.

Permessi. Abbiamo già affrontato questo punto: occhio ai permessi giusti. Meglio fugare ogni dubbio e rivolgersi alle istituzioni.

Imprevisti. Quando si procede con una ristrutturazione profonda, occorre mettere in conto parecchi imprevisti, il ché significa riservare ad essi una certa quantità di denaro.

Agibilità finale. Una volta terminati i lavori, occorre procedere obbligatoriamente con la certificazione di agibilità, che comporta una spesa non indifferente (soprattutto per il collaudo statico).

 

 

Ristrutturazione fienile: detrazioni e come risparmiare

 

Come abbiamo visto, la ristrutturazione del fienile può costare molto, soprattutto se l’obiettivo è adibirlo ad abitazione. Tuttavia, ci sono almeno due modi per risparmiare.

Chiedere le detrazioni. Il legislatore mette a disposizione importanti agevolazioni fiscali per chi intende realizzare delle ristrutturazioni. Queste consistono nella detrazione IRPEF al 50%, da usufruire in dieci rate annuali, per un massimo di 96.000 euro.

Chiedere più preventivi. Mai fermarsi alla prima azienda edile. E’ sempre bene, piuttosto, chiedere più preventivi, o almeno ipotesi di costo, in modo da ricavare elementi sufficienti per individuare un buon rapporto qualità-prezzo.

 

 


Come funziona il servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli su come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Rifacimento tetto di una casa libera su 2 lati dotata di cortile privato, il tetto e vecchio e cede in alcuni punti, le travi sono piene di tarli; vorrei toglierlo e rifarlo uguale nel senso che mi interessa solo un tetto semplice, travi di legno, staffoni, listelli e coppi (magari in pvc nn saprei) + 2 grondaie lunghe circa 8 metri per parte con la dovuta impermeabilizzazione del tetto semplice i

Esce poca acqua calda dai rubinetti, penso sia problema di scambiatore. Chiedo la sostituzione della caldaia.

Ho una caldaia Savio e devo sostituire lo scambiatore secondario detto ‘doppio tortiglione’. Vorrei avere dei preventivi. Grazie Cordiali saluti.

Mi occorre la pulitura delle grondaie del condominio ad Altopascio. Contatto urgente.