Relazione geologica: quale il costo?

Preventivi Gratuiti per una Relazione Geologica

> È Gratis
> Risparmi tempo e denaro
> Trovi la migliore azienda ✔

Il costo di una relazione geologica è calcolato al mq.

La relazione geologica è un elaborato, o per meglio dire una asseverazione, realizzata da un tecnico e che ha lo scopo di valutare le caratteristiche dei terreni soggetti ad edificazione. Ecco di cosa si tratta nello specifico, e un approfondimento sui costi, sui soggetti cui rivolgersi, sulla normativa e sui modi per risparmiare.


 

Relazione geologica: cosa è

 

La relazione geologica è il documento frutto di uno studio geologico del terreno sul quale e attorno al quale viene realizzata una costruzione. Tale studio consiste in calcoli geotecnici e strutturali ed è condotto da un geologo.

Lo scopo della relazione geologica è documentare la stabilità di un terreno e la sua idoneità all’accoglimento della struttura. Gli strumenti a disposizione del tecnico sono, in genere, i sondaggi geognostici, i quali fanno riferimento a perforazioni del terreno atte a offrire informazioni circa la stratigrafia del sottosuolo.

 

Costo relazione geologica: prezzi medi
     
  Da A
Costo relazione geologica (a mq) 2,00 € 25,00 €
Costo relazione geologica per palazzo di 30 appartamenti 2.500,00 € 15.000,00 €

 

 

 

 

Relazione geologica: quando serve?

 

In realtà la relazione geologica serve sempre. Anzi, è obbligatoria. Nello specifico, è obbligatoria ogni qual volta si stila il progetto esecutivo per la realizzazione di una qualsiasi opera, sia esso un edificio vero e proprio o un semplice box auto. La relazione geologica è necessaria anche e soprattutto quando si realizzano opere “non fuori terra” (es. i pozzi).

Esiste un solo caso in cui la relazione geologica non è necessaria: ossia quando si realizza un ampliamento, anche se considerato “nuova costruzione”. A patto che, ovviamente, il terreno circostante sia già associato a una relazione geologica sì effettuata precedentemente, ma ancora valida ai sensi di legge.

 

 

Relazione geologica: la normativa

 

In verità, l’obbligatorietà della relazione geologica è stata introdotta di recente, da nemmeno dieci anni. Il riferimento normativo è il Decreto Ministeriale n. 14 del 2008. Il concetto di obbligatorietà, poi, è stato più volte ribadito anche per mezzo di sentenze, le quali hanno messo il punto su alcune situazioni particolari.

La più recente, e forse la più importante, è la sentenza del Consiglio di Stato n. 1535 del 2016 (che comunque fa giurisprudenza). Essa ha specificato che la relazione geologica va realizzata, e nello specifico va allegata al progetto esecutivo, anche quando, nei bandi pubblici, essa non viene espressamente richiesta.

Questi, ovviamente, non sono gli unici riferimenti normativi. Molti, infatti, non si occupano del quando fare la relazione ma anche del come. In questa sede, pur senza entrare nei dettagli, ne possiamo dare piena contezza.

 

  • Circolare del 2 febbraio 2009 del Consiglio Superiore dei Lavori pubblici.
  • Voto n. 36 del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.
  • Eurocodice 7.1 .
  • Eurocodice 7.2.
  • Eurocodice 7.3.
  • Legge n. 415 del 1998.
  • Decreto Ministeriale dell’11 marzo 1988.

 

Va considerato, poi, che questa materia è parzialmente appannaggio delle Regioni. Il consiglio, quindi, è informarsi se la propria Regione è intervenuta sull’argomento e in che misura.

 

 

Relazione geologica: a chi rivolgersi?

 

Chi deve redigere la relazione geologica? A tal proposito, si fa spesso un po’ di confusione. Infatti, essa viene spesso fraintesa con la relazione geotecnica, che nonostante l’analogia nel nome è un documento completamente diverso (per quanto anch’essa allegabile o integrabile nel progetto). La relazione geotecnica va redatta da un ingegnere. La relazione geologica va redatta da un geologo. Ciò significa che chi firma la relazione geologica non è la stessa persona che firma il progetto.

Trovare un buon geologo non è semplice, anche perché non è tra le professioni generalmente in contatto con il cliente, come può essere un idraulico e appunto un ingegnere. Per fortuna, spesso a contattare il professionista è l’impresa edile.

 

 

Relazione geologica: quali i prezzi?

 

La questione dei prezzi è molto complessa. Anche perché qualche tempo fa sono stati rimossi i minimi tariffari. Dunque, le parcelle seguono l’andamento del mercato, e per la precisione della domanda e dell’offerta.

Inoltre, in genere le richieste del tecnico sono a percentuale. In genere, si parla dell’1% sul costo di costruzione, o addirittura meno.

Per dare una idea dei costi possiamo proporre una panoramica dei costi per metro quadro, e una panoramica ipotizzando l’edificazione di un palazzo di trenta appartamenti da 80 metri quadri, con costo di costruzione di 500 euro al metro quadro.

 

  • Parcella relazione geologica: da 2,00 € a 25,00 € al metro quadro.
  • Parcella relazione geologica per palazzo (30 appartamenti): da 2.500,00 € a 15.000,00 €.

 

 

Relazione geologica: come risparmiare?

 

I prezzi sono molto variabili, anche perché il mercato è profondamente liberalizzato. Se da un lato ciò espone il committente ad alcuni rischi, dall’altro determina alcune occasioni di risparmio. Il segreto è creare le condizioni per riuscire a individuare un professionista che esprime qualità e allo stesso tempo costi di meno.

Lo strumento principale per raggiungere questo obiettivo è il preventivo. Chiedete il preventivo a più tecnici, confrontate le ipotesi di costo e scegliete la soluzione migliore. Ovviamente, per aggiungere informazioni all’analisi, è bene discutere con ciascun tecnico, in modo da valutare, nei limiti del possibile, competenze e capacità di dialogo.

 

 



Come funziona il servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli su come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Fare la controsoffittatura e qualche parete in cartongesso, tinteggiatura. A Sulmona.

Devo fare lo sbiancamento di un soppalco di circa 20 metri quadrati più scale. Grazie.

Rifacimento di un impianto elettrico e termico/idraulico per una casa anni '50/'60 di circa 90 mq (circa 45 mq per piano) complessivi in due piani, con un bagno. Al piano superiore e' presente un bagno con vasca da rifare completamente con doccia e sarebbe nostra intenzione fare un bagno al piano terra (sotto a quello già esistente). Impianto di riscaldamento con 6 termi tradizionali. Nell'a

Creare un secondo bagno nella lavanderia dove già si trova lo scarico lavatrice e lavatoio con acqua calda e fredda, nella stessa stanza si trovano gli scarichi dell'unico baglio che c'è, compreso pozzo nero. La stanza è grande. Grazie.