Costo smaltimento Eternit

Preventivi Gratuiti per Smaltimento Eternit

> Chiedi preventivi ON-LINE
> Richiedi preventivi gratuitamente
> Confronta fino a 4 preventivi on line nella tua zona

Il costo per lo smaltimento dell'Eternit è determinato dalla superficie dell'area da porre in sicurezza.

Stai per ristrutturare casa e hai scoperto che ci sono elementi in Eternit? Allora ti può essere utile conoscere il costo per il suo smaltimento. In linea generale, i costi per smaltire l'Eternit possono andare dagli 8,00 € ai 20,00 € per mq.


 

Cosa è l'Eternit?

 

Dal latino aeternitas (eterno), Eternit è il nome della ditta belga che nel 1903 ha cominciato la produzione di questo materiale per l'edilizia. L'Eternit è una mistura di cemento e fibre a base di amianto, detta anche fibrocemento, con elevata resistenza a trazione.

Brevettato dall'austriaco Ludwig Hatschek nel 1901, dal quale la ditta Schweizerische Eternitwerke AG di Niederurnen ne acquista il brevetto, la produzione di oggettistica e componenti edili in fibrocemento, comincia subito a diffondersi, protraendosi fino a metà degli anni novanta, quando viene definitivamente messo al bando.

Notoriamente utilizzato nel settore dell'edilizia per la copertura dei tetti, l'Eternit ha trovato impiego anche in altri campi, dall'idraulica, alla meccanica, fino all'oggettistica più comune.

Già dalla prima metà del 1900 l'Eternit venne utilizzato nella produzione di vasi e fioriere, mentre più tardi, a partire dagli anni trenta, per le sue elevate proprietà meccaniche di resistenza sia agli sforzi che al calore, comincia ad essere sempre più usato nell'edilizia.

Non a caso ne viene fatto un largo uso per la copertura dei tetti a mezzo di lamiere piane ed onduline, presenti ancora oggi in numerose strutture sia private che pubbliche come scuole, ospedali, cinema e palestre, nonché in molti capannoni industriali.

Fino agli anni settanta, l'Eternit ha trovato largo impiego anche nel settore idraulico, con la produzione di tubi che hanno costituito interi acquedotti e reti idriche. Fu infatti Adolfo Mazza, ingegnere italiano, a brevettare la prima macchina per la realizzazione di tubi in cemento-amianto.

Ma è intorno agli anni quaranta che l'Eternit subì il maggior sviluppo industriale, con la produzione di una molteplicità di oggetti di uso quotidiano, diffusi anche nell'ambito domestico.

Oltre ciò, il fibrocemento è stato impiegato per la coibentazione termica degli edifici e degli impianti, nella realizzazione dei freni delle auto e come rinforzante per le vernici.

Anche il nostro paese si è ben presto allineato con gli standard produttivi europei in materia di produzione di Eternit e, nel 1907 a Casale Monferrato (TO), nasce il primo ed unico stabilimento industriale italiano per la lavorazione del fibrocemento.

 

Costi indicativi per lo smaltimento dell'Eternit (a mq)

 
  Costi indicativi per mq
Superfici fino a 100 mq 13,00 € - 20,00 €
Superfici oltre 100 mq 10,00 € - 15,00 €
Superfici superiori a 1000 mq 6,00 € - 8,00 €
   
Oneri smaltimento per superfici inferiori a 300 mq 300,00 €
   

 

 

Perché e quando l'Eternit può essere pericoloso?

 

I manufatti in Eternit sono realizzati con una matrice di cemento rinforzata da fibre di amianto.
L'asbesto, nome scientifico dell'amianto, è un minerale del gruppo degli inno silicati e dei filo silicati, che diventa tale a seguito di un processo idrotermale a basse temperature e pressioni.

In natura questo minerale è molto diffuso ed apprezzato per le sue caratteristiche di forte resistenza al fuoco ed al calore. Garantisce ottima tenuta all'usura ed alle alte temperature vantando elevata leggerezza.

L'amianto però è una sostanza altamente tossica e gravemente nociva per la salute umana, a causa delle polveri sottili che sprigiona. Inalate per lungo termine, le polveri di amianto, sono cancerogene e possono condurre all'asbestosi: una malattia polmonare cronica, che può sfociare in tumori della pleura e dei bronchi.

L'Eternit è dunque un killer silenzioso, non debellato completamente, in grado di mietere ancora vittime, soprattutto se si considera il fatto che le malattie ad esso associate hanno un periodo di incubazione di circa 30 anni.

La pericolosità dell'amianto è nota già dai primi anni sessanta quando lo scienziato americano Irving Selikoff cominciò a condurre i primi studi sul minerale, dai quali emerse che le fibre sottilissime dell'amianto, se disperse nell'aria ed inalate, potevano depositarsi facilmente nei polmoni, insediandosi e dando origine alle patologie sopra riportate.

La produzione dell'amianto in tutto il mondo è proseguita fino agli anni ottanta, ma in molti Paesi del mondo, quali Russia, Canada, Cina, India, Cina, Thailandia, il materiale è ancora in uso.

In Italia la Legge n. 257 del 27 Marzo 1992 vieta l'ulteriore produzione, estrazione, commercializzazione ed importazione di qualunque prodotto contenete amianto, ma non ne impone la rimozione laddove sia ancora presente.

Il problema non è quindi risolto ed una buona percentuale di materiale massicciamente installato fino agli anni ottanta rimane ancora in opera. Oggi nel nostro Paese si produce fibrocemento così detto ecologico, ossia caratterizzato da fibre naturali, organiche o sintetiche (in prevalenza Polivinilalcol). Si tratta di un ottimo sostituto, ecologico ed atossico, dell'Eternit.

 

 

Quando è necessario rimuovere e smaltire L'Eternit?

 

La rimozione dell'Eternit e la bonifica dei manufatti in amianto è obbligatoria quando il materiale è degradato.

Nei casi in cui i manufatti in fibra di cemento siano deteriorati, mal conservati o friabili essi vanno incapsulati e smaltiti. Inoltre, l'area va bonificata a mezzo di specifici trattamenti per eliminare eventuali spore residue ancora presenti, dannose se inalate.

Se i manufatti si presentano in ottime condizioni di conservazione, non vige alcun obbligo di smaltimento del materiale, ma il suo stato va continuamente monitorato affinché non si sbricioli e deteriori.

Occorre prestare particolare attenzione soprattutto per l'amianto floccato, quello coperto a spruzzo e cazzuola e facilmente friabile anche sotto una semplice pressione esercitata con le dita.

 

 

Quanto costa smaltire l'Eternit?

 

I manufatti in Eternit possono essere smaltiti o bonificati. In caso di smaltimento, gli elementi in Eternit vengono rimossi e trasportati in discariche apposite. Nel caso di bonifica, i manufatti in amianto vengono lasciati in sito, ma sottoposti a specifici trattamenti per poter essere messi in sicurezza e mantenuti nella loro funzione.

La rimozione dell'Eternit, finalizzata allo smaltimento, prevede una serie di operazioni condotte da ditte specializzate. Queste hanno il compito di incapsulare le lastre, rimuoverle, trasportarle, smaltirle ed espletare eventuali formalità burocratiche ed oneri relativi a permessi ed autorizzazioni.

L'incapsulamento prevede il trattamento dell'Eternit con prodotti che penetrano e ricoprono il manufatto in modo tale da impedire alle fibre di materiale di disperdersi nell'aria. Il trattamento è completo dopo la stesura di tre mani di prodotto a formare una pellicola protettiva trasparente.

Ai costi relativi a dette pratiche devono aggiungersi quelli di sicurezza, per rimozioni di amianto eventualmente presente in quota, quali i casi di tetti e coperture o comignoli e canne fumarie.

Quando si parla dei costi di smaltimento Eternit si fa riferimento a una spesa per metro quadrato di materiale. A partire da circa 13,00 €20,00 € a metro quadrato per dimensioni fino a 100 mq si scende ad una somma compresa tra i 10,00 € e i 15,00 € a mq per superfici di oltre 100 mq, fino a quella di 6,00 €8,00 € circa a mq, per quantitativi sull'ordine dei 1.000 mq.

Nel computo dei prezzi di smaltimento vanno considerati anche quelli relativi alla pratica Asl che il professionista abilitato deve inoltrare aagli uffici competenti. In genere sotto i 300 mq di materiale gli oneri ammontano a soli 300,00 €, ma questi vanno valutati caso per caso per avere una cifra esatta.

 

 

Smaltimento Eternit: come poter risparmiare?

 

Fino a 30 kg di materiale i manufatti in Eternit possono essere smaltiti direttamente dal proprietario o da chi per lui, previa comunicazione all'Asl di zona.

Al di sopra di questo quantitativo è necessario rivolgersi ad una ditta specializzata che si occuperà delle operazioni. Richiedere un preventivo a più imprese che operano in questo settore può essere un modo per risparmiare anche una somma considerevole sullo smaltimento dell'Eternit.

Il Ministero dell'Ambiente offre un incentivo sui lavori di bonifica e smaltimento dell'amianto, che consente ai titolari di reddito d'impresa di ottenere un credito d'imposta al 50% in tre quote annuali.

Il bonus amianto viene concesso per una spesa massima di 400.000,00 € e minima di 20.000,00 €.

Gli incentivi per la bonifica dell'amianto offrono l'opportunità inoltre di usufruire di un finanziamento a fondo perduto del 65% sulle opere di rifacimento della nuova copertura per una spesa complessiva fino a 130.000,00 €.

Per maggiori dettagli ed informazioni si consiglia comunque di consultare il sito del Ministero dell'ambiente per maggiori dettagli e delucidazioni.

 

 

 

Come funziona il servizio per confrontare prventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli su come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Salve, devo installare water bidè lavabo grifo doccia. I sanitari sono già stati tolti. Inoltre devo spostare il bidet di 10/15 cm

Ho bisogno di una porta finestra ad arco a 2 ante altezza massima 218 cm altezza Fino alla base dell arco 198 cm larghezza 198cm più inferriata davanti sempre ad arco

Preventivo per fare l'allacciamento alla rete fognaria. Grazie.

Salve, io ho bisogno di ristrutturare casa, avrei bisogno di un preventivo per materiali e manodopera, in sostanza si tratta di: - cappotto 200 mq - costruzione due tettoie in legno, una 5mt x 3mt e una 1,50mt per 3mt - rivestimento con mattoncini in listello per 60 mq - muro in vetrocemento per 3 mq - posa piastrelle a mosaico per 5 mq - posa pavimento per 10 mq