Impianto domotico: quanto costa?

Preventivi Gratuiti per un Impianto Domotico

> È Gratis
> Risparmi tempo e denaro
> Trovi la migliore azienda ✔

Per sapere quanto costa un impianto domotico è opportuno valutare più preventivi.

L’impianto domotico non è altro che l’integrazione di sistemi di automazione, interazione user-friendly e connettività nei normali impianti di casa. Ecco in che cosa consiste nello specifico e i vantaggi che apporta, con un approfondimento sulla normativa, sui prezzi e sui migliori modi per risparmiare.


 

Cosa è e come funziona un impianto domotico?

 

Con il termine “impianto domotico” si intende un sistema di automazione applicato agli impianti delle abitazioni civili. L’espressione deriva dal concetto di “domotica”, disciplina che si occupa delle tecnologie la cui finalità è migliorare l’esperienza abitativa per mezzo dell’automazione e, in una misura ancora non del tutto codificata, della connettività.

L’impianto domotico, dunque, è in realtà un “impianto applicato ad altri impianti”. Per comprendere al meglio questo concetto è bene conoscere le tante applicazioni dell’impianto domotico.

 

Illuminazione. Le luci si accendono e si spengono in base all’eventuale presenza di un individuo nel locale.

Controllo carichi di corrente. L’impianto domotico previene blackout e sovraccarichi. Inoltre monitora il consumo di corrente in un’ottica di risparmio.

Riscaldamento. L’impianto in questo caso consente di gestire il consumo di climatizzatori e stufe in base alle reali necessità (es. facendo riferimento alla temperatura dei locali).

Serramenti. Apertura e chiusura automatica di porte e finestre.

Videofonia. L’impianto domotico pone in essere sistemi di comunicazione inter-stanza. Si segnala anche una interessante applicazione in termini di sicurezza, la quale coinvolge gli impianti di videosorveglianza. Lo scopo è consentire un monitoraggio in tempo reale degli spazi.

Irrigazione. Essa viene gestita in maniera automatica, in base alle reali necessità del terreno.

Elettrodomestici. Settaggio, programmazione e controllo a distanza (mediante app) delle funzioni di lavatrici, lavastoviglie, frigoriferi etc.

 

Costo impianto domotico: prezzi medi

     
  Da A
Costo automazione dell’impianto di illuminazione 250,00 € 800,00 €
Costo automazione dell’impianto di riscaldamento 150,00 € 600,00 €
Costo automazione dei serramenti 200,00 € 900,00 €
Costo automazione dell’impianto di irrigazione 150,00 € 600,00 €
Costo elettrodomestico domotico 250,00 € 1.500,00 €
Costo automazione videocitofoni 120,00 € 300,00 €
Impianto domotico chiavi in mano 1.500,00 € 9.000,00 €

 

 

 

Impianto domotico: quando è utile?

 

In linea di massima, l’impianto domotico è sempre utile. Anche perché i suoi vantaggi sono conclamati e si adattano a qualsiasi tipo di abitazione.

 

Risparmio. Buona parte delle applicazioni dell’impianto domotico, come abbiamo visto nel paragrafo precedente, hanno lo scopo di ottimizzare i consumi. La conseguenza è evidente: un maggiore risparmio in bolletta.

Comodità. L’impianto domotico, a qualsiasi livello, punta a migliorare l’esperienza abitativa attraverso l’automazione. Tale automazione facilita l’uso di strumenti, dispositivi ed elettrodomestici.

Controllo. Le espressioni più recenti della domotica coinvolgono il concetto di connettività. In buona sostanza, esse consentono di controllare a distanza i dispositivi, magari attraverso delle semplici app per cellulari.

 

A questi vantaggi fa da contraltare la spesa per l’acquisto e l’installazione dei sistemi, che è piuttosto alta. Occorre quindi valutare, analizzando le proprie specifiche esigenze, il rapporto tra costi e benefici. Va detto, comunque, che la spesa può essere ridotta attraverso un sapiente utilizzo del preventivo e, soprattutto, grazie all’accesso alle agevolazioni fiscali (che permettono una detrazione IRPEF del 65%).

 

 

Impianto domotico: la normativa

 

Sono numerose le normative di riferimento che, specie a livello comunitario, interessano gli impianti domotici. La più importante è la UNI EN 15232. La si può leggere per intero, e tradotta in italiano, nella Guida CEI 205 “Impiego dei sistemi di automazione degli impianti tecnici negli edifici”. Di seguito, i tratti salienti.

 

  • Criteri di valutazione del risparmio in termini di consumo determinato dagli impianti domotici.
  • Criteri di progettazione dei sistemi di automazione per tipologia di edificio (residenziale, commerciale, sanitario etc.).
  • Classificazione dei sistemi di automazione in base al grado di efficienza.
  • Indicazioni per il calcolo del risparmio energetico.

 

 

Impianto domotico: quali i prezzi?

 

Ovviamente, se intendete integrare dei sistemi di automazione, la vostra spesa dipenderà dal numero di dispositivi che siete disposti a installare. Ovviamente, esistono anche soluzioni chiavi in mano, le quali impongono una spesa di qualche migliaio di euro.

 

  • Costo automazione dell’impianto di illuminazione: da 250,00 € a 800,00 €.
  • Costo automazione dell’impianto di riscaldamento: da 150,00 € a 600,00 €.
  • Costo automazione dei serramenti: da 200,00 € a 900,00 €.
  • Costo automazione dell’impianto di irrigazione: da 150,00 € a 600,00 €.
  • Costo elettrodomestico domotico: da 250,00 € a 1.500,00 €.
  • Costo automazione videocitofoni: da 120,00 € a 300,00 €.
  • Impianto domotico chiavi in mano: da 1.500,00 € a 9.000,00 €.

 

 

Impianto domotico: a chi rivolgersi?

 

Premesso che buona parte dei dispositivi finalizzati all’automazione può essere acquistata nei punti vendita dedicati ai prodotti per la casa e di elettronica, nei centri commerciali o addirittura su internet, è bene fare riferimento alle imprese specializzate nei servizi di domotica.

Solo queste, infatti, sono in grado di predisporre un servizio chiavi in mano e, soprattutto, garantire la manodopera necessaria alle varie installazioni.

Non si tratta di un particolare da poco: l’installazione è genericamente molto difficile da effettuare, se non impossibile, in modalità fai da te. Sicuramente è sconsigliata.

 

 

Impianto domotico: come risparmiare?

 

I prezzi, come abbiamo visto, sono molto variabili sia per ciò che concerne i prodotti che per ciò che concerne i servizi direttamente erogati dalle imprese. Ciò pone in essere delle opportunità di risparmio. Il consiglio è di visionare più cataloghi (per i prodotti) e chiedere il preventivo a più imprese. Una volta raccolte tre o quattro soluzioni, procedete con un’analisi comparata e individuate l’offerta più soddisfacente in termini di rapporto qualità prezzo.

Il miglior modo per risparmiare, comunque, è usufruire delle agevolazioni fiscali. La Legge di Stabilità predispone l’Ecobonus anche (e soprattutto) per gli impianti domotici. Tale agevolazione consiste in una detrazione IRPEF al 65%, da distribuire in dieci periodi di imposta.

 

 



Come funziona il servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli su come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Devo sostituire la mia vasca da bagno/doccia con doccia da circa cm 80 x 120. Pareti in cristallo, piatto doccia basso, completa di colonna ed eventualmente seggiolino. La vasca attuale è una Jacuzzi, senza idromassaggio, appoggiata sul pavimento piastrellato.

Devo effettuare la ristrutturazione della casa e la costruzione del nuovo box a Bagnatica.

Preventivo per SCIA in sanatoria con variazione catastale DOCFA per spostamento lucernario.

Smaltimento eternit, 44 lastre a Cesenatico. Su piccola dependance ad un piano di facile accesso dall'ampio parcheggio privato. Tetto a forma di L di 75 mq