Prato sintetico: quali i prezzi?

Preventivi Gratuiti per un Prato Sintetico

> È Gratis
> Risparmi tempo e denaro
> Trovi la migliore azienda ✔

I prezzi di un prato sintetico sono calcolati al mq.

Il prato sintetico è una alternativa al prato naturale. Una alternativa, però, non necessariamente di serie B. Presenta infatti alcuni vantaggi che ne fanno una scelta azzeccata per chi vuole decorare gli spazi esterni di casa con il minimo sforzo. Ecco cosa c’è da sapere sui prati sintetici e un focus sui costi.


 

Prato sintetico: cos’è?

 

Il prato sintetico, noto anche come “moquette per esterno”, è una tipologia di pavimentazione. Essa è realizzata in materiale sintetico e, come tra l’altro suggerisce il nome, imita l’impatto estetico di un prato naturale.

Il prato sintetico è una soluzione molto pratica, soprattutto per chi, volendo godere della gradevolezza visiva di un vero prato, trova difficoltoso o fastidioso prendersene cura.

Esistono varie tipologie di prato sintetico, le quali si differenziano soprattutto per il materiale utilizzato. Alcune caratteristiche, però, rimangono sempre uguali a se stesse. Lo spessore degli steli, per esempio, che è compreso tra 4 a 12 mm, o la capacità di mantenersi pulito e integro a prescindere dalle condizioni atmosferiche.

 

Costo prato sintetico: prezzi medi
     
  Da A
Prato sintetico in polipropilene (al mq) 3,30 € 5,25 €
Prato sintetico in polietilene (al mq) 8,90 € 12,50 €
Prato sintetico in poliammide (al mq) 9,90 € 14,75 €
Manodopera per posa prato sintetico (al mq) 75,00 € 350,00 €

 

 

 

Prato sintetico: quando è utile?

 

Il prato sintetico è utile, anzi è una scelta praticamente obbligata, quando non si ha la voglia o la possibilità di manutenere un prato vero. Il giardino naturale, infatti, anche il più spoglio, richiede molta cura e attenzione.

Vi sono, però, anche altre situazioni che possono giustificare la scelta del prato sintetico. Per esempio, l’allergia da fieno. In quel caso, la presenza di erba naturale può causare parecchi fastidi, se non veri e propri problemi di salute.

E’ bene optare per il prato sintetico anche quando la zona ha un clima particolare, caratterizzato da significative escursioni termiche o da fenomeni meteorologici estremamente vari e imprevedibili. Nella fattispecie, curare un prato naturale è molto più difficile. Idem per quelle zone caratterizzate da una forte presenza di insetti e zanzare, che tendono ad aggredire il prato, spingendo all’utilizzo, se non addirittura all’abuso, di pesticidi.

Se si soprassiede sulla sua artificialità, che certamente non è un particolare da poco, il prato sintetico presenta molti vantaggi e quasi nessuno svantaggio. Si segnala, al massimo, una certa tendenza allo scolorimento a causa dell’esposizione continua ai raggi del sole.

 

 

Prato sintetico: tipologie e materiali

 

Esistono varie tipologie di prato sintetico. Esse si distinguono per i materiali utilizzati e per le dimensione dei singoli steli.

Per quanto riguarda le dimensioni, le alternative sono due. Steli bassi producono un prato raso e sono indicati per ambienti (ovviamente esterni) destinati al calpestio. Steli alti producono un manto folto e sono indicati per i prati esclusivamente decorativi.

Per ciò che concerne i materiali, le alternative più praticate sono tre: polipropilene, polietilene, poliammide. Il propilene ha il pregio di costare poco e di sposarsi bene con i manti più bassi. E’ duraturo e resistente, ma ha un impatto estetico non particolarmente significativo.

Il polietilene è un materiale che dona morbidezza al pratico, facendolo apparire molto simile ai prati naturali. E’ inoltre più duraturo e resistente del polipropilene ma costa molto di più.

Il poliammide, noto ai più come “nylon”, viene impiegato per prati di altissima qualità. E’ il più costoso, ma anche il più resistente, duraturo e bello da vedere.

 

 

Prato sintetico: come si posa?

 

La posa del prato sintetico è una operazione abbastanza complicata, che richiede una certa manualità. Per tanto, se non si è addetti ai lavori, è bene astenersi dal fai da te. A prescindere da ciò, è comunque utile conoscere i passaggi della posa, in modo da monitorare con consapevolezza i lavori del tecnico. Ecco i passaggi fondamentali della posa del prato sintetico.

 

  • Pulizia del terreno. Questo deve essere completamente dissodato e sgombro da erbacce, oltre che ben compatto. Il discorso cambia, ma di poco, se la superficie di posa è un rivestimento. In quel caso, esso va semplicemente lavato e asciugato.

 

  • Posa di uno strato granulare stabilizzato. Lo scopo è evitare la crescita dell’erba naturale, che certamente andrebbe a confliggere con il prato sintetico. Una volta posato lo strato, questo va coperto con del tessuto non tessuto.

 

  • Posa vera e propria del prato. Ovviamente, prima va tagliato a strisce. Queste vanno giunte con del nastro adesivo, da applicare sotto le strisce.

 

 

Prato sintetico: quali i prezzi?

 

I prezzi dipendono ovviamente dalla qualità del prato, quindi dal materiale con cui è stato realizzato. In genere, però, se il prato è di qualità medio-alta, non si spende mai meno di 10,00 € al mq.

 

  • Prato sintetico in polipropilene: da 3,30 € a 5,25 € al mq.
  • Prato sintetico in polietilene: da 8,90 € a 12,50 € al mq.
  • Prato sintetico in poliammide: da 9,90 € a 14,75 € al mq.
  • Manodopera per posa prato sintetico: da 75,00 € a 350,00 €.

 

 

Prato sintetico: a chi rivolgersi?

 

Per quanto riguarda l’acquisto del prato, le alternative sono tre. Ci si può rivolgere a un fornitore specializzato di uno dei grandi marchi presenti in Italia, oppure fare riferimento ai centri commerciali specializzati nel fai da te e negli articoli per la casa.

Infine, si può scegliere di acquistare il prato su internet, alternativa senz’altro meno costa ma un po’ più rischiosa, perché così facendo ci si priva dei consigli degli esperti, i quali si possono trovare solo nei punti di vendita fisici.

Per ciò che concerne la posa, c’è da dire che molto spesso i punti vendita fisici offrono anche un servizio di installazione, magari per conto terzi. E’ possibile comunque fare riferimento, per la sola posa, anche a imprese specializzate nell’installazione di arredamento per esterni.

 

Un prato sintetico per giardino

 

 

Prato sintetico: come risparmiare?

 

Un modo per risparmiare è accedere alle agevolazioni fiscali. La Legge di Stabilità, infatti, associa la posa del prato sintetico agli interventi assoggettati al bonus verde. Esso consiste in una detrazione IRPEF del 36%. La spesa massima deve essere di 5.000,00 € e la detrazione va distribuita in dieci anni.

Tuttavia, il miglior modo per risparmiare è non fermarsi al primo catalogo che ci si trova davanti o al primo installatore in cui ci si imbatte. In quest’ultimo caso, è sempre bene chiedere preventivi a più realtà. Una volta acquisite tre o quattro ipotesi di costo, si procede al confronto e si individua una soluzione dal buon rapporto qualità prezzo.

 

 



Come funziona il servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli su come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Persiana in alluminio colore verde scuro, misure: 115 cm larghezza,159 cm lunghezza.

Devo rifare un impianto elettrico a vista in una casa colonica. Sono 3 stanze al piano terra e 4 stanze più bagno piano primo. Le stanze sono circa di 5 x 5 metri.

Si tratta di un ex negozio con due stanze di 37 mq da trasformare in due mini loft, principalmente occorre: - ristrutturare un bagno e crearne un altro ex novo, - realizzare gli scarichi delle due cucine, - sostituire la porta d'ingresso con una blindata ed una finestra. Si allegano due bozze del progetto che devo realizzare, i bagni sarebbero di nuova realizzazione.

Fornitura di un vetro doppio di 160 x 70 cm. Grazie.