Demolizione pavimento: quale il prezzo?

Preventivi Gratuiti per la Demolizione di un Pavimento

> È Gratis
> Risparmi tempo e denaro
> Trovi la migliore azienda ✔

I prezzi per la demolizione di un pavimento dipendono dal tipo di materiale.

Non sempre è possibile posare il nuovo pavimento su quello nuovo. Più spesso, è necessario prima procedere con la demolizione del pavimento. Ecco in che cosa consiste, e un focus sulle motivazioni che lo rendono necessario, su come si fa, sui soggetti a cui rivolgersi, sui costi e sui migliori modi per risparmiare.


 

Demolizione pavimento: in cosa consiste?

 

Il concetto di demolizione del pavimento è molto semplice. Esso consiste, molto banalmente, nella rimozione del rivestimento, sia esso in piastrelle di ceramica, in gres porcellanato, in pietra naturale, in massetti, parquet e via dicendo. Ovviamente, l’unico motivo per procedere con la demolizione del pavimento è la volontà di sostituire il rivestimento. Insomma, di “rifare il pavimento”.

Va detto, però, che la scelta della demolizione non è sempre quella più consigliata. Esiste, infatti, un’alternativa la quale, in via teorica, è meno costosa e quindi preferibile: posare il nuovo rivestimento su quello nuovo. In questo caso, com’è facilmente intuibile, non si procede alla demolizione.

Nel prossimo paragrafo tratteremo la soluzione opposta, ossia la demolizione del pavimento, menzionando i motivi che, di fatto, costringono a rimuovere il vecchio rivestimento.

 

 

Prezzo demolizione pavimento: costi medi
     
  Da A
Demolizione pavimento in ceramica (al mq) 5,50 € 8,50 €
Demolizione pavimento in parquet (al mq) 7,00 € 12,00 €
Demolizione pavimento in marmo o granito (al mq) 8,00 € 13,00 €
Demolizione pavimento in calcestruzzo (al mq) 4,55 € 8,90 €
Demolizione pavimento esterno (al mq) 4,70 € 13,80 €
Demolizione massetto (al mq) 4,30 € 10,45 €
Rimozione battiscopa (al mt) 1,67 € 3,88 €

 

N.B.: I prezzi indicati per la demolizione di un pavimento sono prettamente indicativi. Per avere una stima esatta del costo di un simile intervento, suggeriamo di richiedere e confrontare vari preventivi.

 

 

Demolizione pavimento: quando è necessaria?

 

Come anticipato nel paragrafo precedente, posare il nuovo pavimento direttamente su quello già esistente è l’alternativa preferibile. I costi sono minori, i tempi di realizzazione sono più brevi. Tuttavia, in alcuni casi ciò non è possibile o, come minimo, è fortemente sconsigliato. Ecco, dunque, quando è necessario procedere con la preventiva demolizione del pavimento.

 

 

  • Pessimo stato degli impianti. Se il rivestimento non è l’unico elemento da sostituire, ma se ad esso si aggiungono gli impianti, magari perché vetusti e poco efficienti, non potete esimervi dalla demolizione del pavimento. E’ semplicemente impensabile sostituire tubature e cavi senza intervenire sul pavimento.

 

  • Irregolarità del vecchio rivestimento. Uno dei requisiti per la posa diretta del nuovo pavimento su quello vecchio è la regolarità della superficie. Il rivestimento esistente deve essere perfettamente liscio, del tutto privo di asperità. In linea di massima, tale requisito è facile da rispettare: quand’anche si rilevassero lesioni, graffi o irregolarità, potrebbe essere sufficiente l’applicazione di stucco. Appunto, “potrebbe”. Nei casi più gravi, ossia quando le regolarità sono semplicemente troppe, è più conveniente tagliare la testa al toro e procedere con una totale demolizione del pavimento.

 

  • Pessimo stato del vecchio pavimento. Se questo è semplicemente troppo vecchio e oltre che per le irregolarità si caratterizza per una certa debolezza strutturale, allora difficilmente sarà in grado di sostenere il nuovo rivestimento. In questo caso, è assolutamente necessario procedere con la demolizione.

 

 

Nella maggior parte dei casi, le situazioni appena citate sono riconoscibili a occhio nudo, anche da un profano. Tuttavia, prima di compiere una precisa scelta in materia è bene farsi consigliare da un esperto, ovviamente previo sopralluogo del locale oggetto del rifacimento.

 

 

Un pavimento demolito.

 

 

Demolizione pavimento: come si fa?

 

Demolire il pavimento non è poi così difficile. Sia chiaro, è un procedimento potenzialmente pericoloso, quindi il primo consiglio è di munirsi dell’equipaggiamento adatto, che prevede guanti (per proteggersi dai bordi taglienti e dalla schegge), scarpe antinfortunistiche, protezione per gli occhi etc.

La scelta è tra due alternative: utilizzare attrezzi manuali, utilizzare attrezzi elettrici.

Nel primo caso, sarà necessario un martello, uno scalpello e una vanga piatta. Si inizia scalpellando gli interstizi tra le mattonelle del pavimento da demolire e il pavimento adiacente, e quando si aprono le prime fessure si conficca la vanga e si va di leva.

Nel secondo caso è necessario uno scalpello elettrico. Il procedimento è lo stesso, anche se è possibile utilizzare la vanga in misura minore, proprio perché grazie allo strumento elettrico le piastrelle andranno via con maggiore facilità.

 

 

La demolizione di un pavimento esterno.

 

 

Demolizione pavimento: quali i prezzi?

 

Far demolire un pavimento non costa molta. Si parla, infatti, di pochi euro al metro quadro. Tuttavia, va fatta una specificazione: i prezzi non cambiano solo in base alle richieste e all’approccio del professionista o dell’impresa che realizza in lavoro, bensì anche al materiale del pavimento. E’ ovvio: rimuovere un pavimento in marmo è più costoso che rimuoverne uno in ceramica.

 

  • Demolizione di un pavimento in ceramica: da 5,50 € a 8,50 € al mq.
  • Demolizione di un pavimento in legno (parquet): da 7,00 € a 12,00 € al mq.
  • Demolizione di un pavimento in marmo o granito: da 8,00 € a 13,00 € al mq.
  • Demolizione di un pavimento in calcestruzzo: da 4,55 € a 8,90 € al mq.
  • Demolizione di un pavimento esterno: da 4,70 € a 13,80 € al mq.
  • Demolizione del massetto: da 4,30 € a 10,45 € al mq.
  • Rimozione del battiscopa: da 1,67 € a 3,88 € al mt.

 

 

Demolizione pavimento: a chi rivolgersi?

 

Come abbiamo detto, rimuovere un pavimento non è poi così complicato. Tuttavia, il fai da te espone ad alcuni pericoli. Per questo motivo, è bene rivolgersi a personale qualificato. La scelta è tra il classico piastrellista o muratore libero professionista o una vera e propria impresa edile.

Se il rifacimento del pavimento non è l’unico intervento che avete in mente, e pensate a una ristrutturazioni più corposa, è bene rivolgersi a una impresa (o anche a una semplice ditta), piuttosto che al singolo. Anche se, in realtà, i costi sono leggermente più alti.

 

 

La demolizione di un pavimento interno.

 

 

Demolizione pavimento: come risparmiare

 

I modi per risparmiare, quando si tratta di demolizione pavimento, sono due.

 

 

  • Agire di preventivo. Chiedete il preventivo ad almeno tre o quattro soggetti e poi procedete con un confronto. Infine, selezionate l’offerta che vi dà le maggiori garanzie in termini di rapporto qualità prezzo.

 

  • Accedere alle agevolazioni fiscali. La Legge di Stabilità predispone delle importanti agevolazioni. Esse consistono in una detrazione IRPEF delle spese da spalmare in dieci periodi di imposta. La detrazione è soggetta, in questo caso, a una aliquota del 50%. Da notare che, in generale, questi incentivi vengono rinnovati di anno in anno. Va specificato, però, che la demolizione del pavimento di per sé non consente l’accesso alle agevolazioni. Essa, infatti, deve essere inserita all’interno di un programma di ristrutturazione più ampio e di portata strutturale (o che riguarda molto semplicemente gli impianti).

 

 

Quindi - se volete risparmiare - sfruttate tutte le possibili agevolazioni, ma soprattutto chiedete e confrontate preventivi con Edilnet.it.

 

 




Come funziona il servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli sul Come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Acquistare un immobile di circa 220 mq di civile abitazione + 170 di servizi, tutto da demolire e ricostruire ,purtroppo non si prende il bonus 110 perche viene ricostruita in zona paesaggistica e quindi non si puo fare con scia ma con nuova pratica edilizi . vorrei capire se le mie finanze mi permettono di fare il grezzo di una casa piano terra anche servizi, no interrato. se posse possibile a

Oggi 13 aprile 2021 ho ricontattato Edilnet per sollecitare la ricezione di un preventivo. Demolizione e ricostruzione casa unifamiliare di 83 mq con permesso a costruire in fase di presentazione fondamenta e pareti in cemento - solaio sopra le fondamenta e solaio elevato a 3 mt in cemento - coperture tetto in lamellare - cappotto spessore in cm 6 - tamponature con blocco forato 30 x 25 x

Rimozione di una parete divisoria interna non portante Appartamento di mq 53 a Marina Montemarciano.

Abbattere un muro non portante.