Arco in cartongesso: quale il prezzo?

Preventivi Gratuiti per Realizzare un Arco in Cartongesso

> È Gratis
> Risparmi tempo e denaro
> Trovi la migliore azienda ✔

Una guida che mostra il prezzo per la realizzazione di un arco in cartongesso.

L’arco in cartongesso è un oggetto architettonico molto apprezzato sia per gli elementi di design che apportano all’abitazione sia per la loro funzionalità. Affrontiamo l’argomento in questo articolo, offrendo allo stesso tempo una panoramica sui costi e qualche indicazione per risparmiare.


 

Arco in cartongesso: perchè realizzarlo?

 

L’arco in cartongesso è un elemento architettonico, di forma ovviamente curva (anzi a semicerchio) posto al confine tra due ambienti. Ha un duplice scopo: da un lato garantisce un impatto visivo gradevole, quasi sempre elegante, in grado di conferire personalità all’abitato; dall’altro lato evidenzia una separazione, almeno concettuale, tra due locali.

In estrema sintesi, gli archi sono sì decorativi, ma anche funzionali. In passato la loro realizzazione era appannaggio dei proprietari di casa più facoltosi. Oggi, grazie anche all’evoluzione della tecnica, sono alla portata di un gran numero di persone. L’utilizzazione del cartongesso testimonia esattamente questa dinamica.

 

 

Costo arco in cartongesso: prezzi medi delle imprese specializzate nei lavori in cartongesso
     
  Da A
Lastre curve in cartongesso (al mq) 6,00 € 12,00 €
Manodopera per realizzazione e rifinitura arco in cartongesso (all'ora) 20,00 € 40,00 €
Arco in cartongesso “chiavi in mano” (3 metri) 360,00 € 680,00 €

 

N.B.: I prezzi indicati per la realizzazione di archi in cartongesso sono frutto di stime. Per conoscere i costi effettivi consigliamo di richiedere alcuni preventivi.

 

 

Un arco in cartongesso con faretti.

 

 

Archi in cartongesso: come si realizzano?

 

Realizzare un arco in cartongesso è abbastanza complicato, anche perché è un’opera che coniuga le esigenze di design con le necessità funzionali. Lo si può notare anche dal numero e dal tenore dei passaggi necessari. Ecco quali sono.

 

  • Analisi strutturale della porzione di tetto e di parete che sosterrà l’arco.
  • Realizzazione e installazione della guida metallica.
  • Ritaglio del cartongesso.
  • Montaggio del cartongesso.
  • Applicazione dello stucco.
  • Cura della finiture.

 

 

Archi in cartongesso: quale scegliere?

 

Esistono svariati tipi di arco in cartongesso. L’elemento di differenziazione, però, è quasi esclusivamente estetico, ovvero stilistico. Ecco una rapida panoramica delle alternative a disposizione.

 

  • Arco romano. In questo caso, le finiture abbondano ma seguono un canone razionale, con poco spazio al concetto della tridimensionalità.

 

  • Arco moderno. Le linee sono più nette, la forma è più squadrata e viene concessa più importanza alla sensazione di profondità.

 

  • Arco in stile slavo. Simile all’arco moderno, si distingue da esso per la presenza di forme più dolci e linee più arrotondate.

 

  • Arco in stile orientale. E’ un stile che abbina linee molto arrotondate con un uso quasi esasperato (ma gradevole) della tridimensionalità.

 

  • Arco tondo. E’ la forma più semplice in assoluto. L’arco è semplicemente… Un arco, dunque assume la forma di semicerchio regolare.

 

 

Arco in cartongesso: a chi rivolgersi?

 

Realizzare un arco in cartongesso non è un’operazione semplice, nemmeno per una impresa edile. Anche perché coinvolge competenze che sono nella maggior parte di design, se non addirittura artistiche.

Ne consegue che non basta rivolgersi a una normale impresa edile, bensì a una che ponga tra i suoi servizi - e in maniera esplicita - proprio la realizzazione di archi in cartongesso.

Ovviamente, visto il tasso di difficoltà dell’intervento, il fai da te andrebbe escluso a priori, pena un risultato che - quasi sicuramente - si rivelerebbe disastroso.

 

 

Archi in cartongesso: le normative

 

Per fortuna, l’installazione di archi in cartongesso non richiede il possesso di titoli abilitativi. Anche perché viene considerato come un intervento che coinvolge esclusivamente le finiture. Discorso diverso per un arco in muratura, in quel caso sarebbe necessaria addirittura una SCIA, che è il secondo titolo più oneroso dopo il Permesso di Costruire.

Discorso diverso anche per gli interventi che in genere precedono la realizzazione di un arco in cartongesso, come la creazione di un open space. Nella fattispecie, servirebbe come minimo una CILA ma molto più probabilmente una SCIA (se fosse necessario modificare in maniera significativa gli impianti).

 

 

Archi in cartongesso: a cosa fare attenzione?

 

Affidarsi a una impresa non vuol dire delegare ad essa anche la parte estetica. Anzi, da questo punto di vista il committente deve tenere gli occhi ben aperti, in quanto il rischio di sbagliare è dietro l’angolo. L’errore più comune riguarda proprio la scelta dello stile, che dunque si configura come l’aspetto su cui porre la maggiore attenzione.

In particolare dovreste scegliere uno stile che non si limita a incontrare i vostri gusti, ma che si sposa con l’esistente. D’altronde, l’arco in cartongesso non è solo un elemento funzionale, ma anche estetico e di design. Una delle regole più importanti, e che è necessario rispettare in questi casi, è proprio la ricerca della massima coerenza dal punto di vista estetico.

 

 

Archi in cartongesso: quali i prezzi?

 

I prezzi sono abbastanza variabili. Essi dipendono dal tenore delle finiture, la cui realizzazione può rivelarsi più o meno complicata, e dall’approccio della singola impresa alla politica dei prezzi. Ad ogni modo, siamo nell’ordine delle centinaia di euro.

 

  • Materiale per costruzione dell’arco in cartongesso (lastre curve ): da 6,00 € a 12,00 € al mq.
  • Manodopera per la costruzione dell’arco in cartongesso: da 20,00 € a 40,00 € all'ora
  • Arco in cartongesso di 3 metri (chiavi in mano): da 360,00 € a 680,00 €.

 

 

La realizzazione di un arco in cartongesso.

 

 

Archi in cartongesso: come risparmiare?

 

Risparmiare è un obiettivo importante, ma va abbinato a una ricerca della qualità. Ad ogni modo, lo strumento principale per raggiungere questo duplice scopo è il preventivo.

Contattate più imprese, almeno tre o quattro, e chiedete a ciascuna il preventivo. Poi confrontate le ipotesi di costo e individuate l'impresa che sembra garantire il miglior rapporto qualità prezzo.

Fate riferimento ai portali di confronto preventivi in quanto, tra le altre cose, garantiscono un buon punto di contatto tra domanda e offerta. Il miglior portale in circolazione è Edilnet, che si caratterizza per un motore di ricerca preciso e per un parco imprese davvero nutrito.

 

 




Come funziona il servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli sul Come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Controsoffitto in cartongesso per una stanza di meno di 16 mq.

Parete in cartongesso a Comiso (RG).

Lavori di cartongesso e imbiancatura a Ceranova (PV).

Oggi 07 dicembre 2021 ho ricontattato Edilnet per sollecitare la ricezione di un preventivo. Preventivo per un armadio in cartongesso con ante battenti. Grazie, Maria Elena.