Contabilità lavori edili: quanto costa?

Preventivi Gratuiti per Realizzare la Contabilità di Lavori Edili

> È Gratis
> Risparmi tempo e denaro
> Trovi la migliore azienda ✔

La contabilità per dei lavori edili presenta dei costi differenti in base alla consistenza dell'opera.

La contabilità per i lavori edili è una risorsa importante per regolare i rapporti tra committente e impresa in ambito edilizio. In alcuni casi, è persino obbligatoria. Ne parliamo in questo articolo, fornendo una panoramica dei due principali strumenti per la contabilità, una precisazione circa la questione dell’obbligatorietà, una stima dei costi e qualche informazione sulle professionalità cui fare affidamento.


 

Contabilità lavori edili: cosa è?

 

La contabilità dei lavori edili è un concetto ricorrente, quando si parla di lavori edilizi. Spesso, è anche oggetto di una certa confusione. E’ bene quindi circoscrivere l’argomento ai due più grandi strumenti di contabilità: il computo metrico e il capitolato. In linea di massima, lo scopo è chiarire fin dalle prime battute i costi di un intervento… e non solo.

Il computo metrico può essere definito come la lista degli interventi da fare, corredata di informazioni di tipo “quantitativo”. Insomma, il computo individua e misura “quello che c’è da fare” nella sua variante “estimativa”, il computo metrico quantifica anche i costi, assurgendo al livello di documento contabile a tutti gli effetti. In genere, vengono riportati anche i costi unitari, prendendo come riferimento una unità di misura specifica (metro lineare, metro quadro, metro cubo etc.). Dall’esterno, appare come una tabella tutto sommato semplice da leggere anche per i non addetti ai lavori.

Il capitolato è una sorta di computo metrico estimativo “potenziato”. Infatti, oltre a riepilogare le informazioni contenute nel capitolato, riporta indicazioni circa i materiali da utilizzare, le tecnologie da impiegare, le scadenze da rispettare e altro ancora.

Il computo metrico, e in particolare il computo metrico estimativo, può essere considerato come il punto di partenza per la redazione di un preventivo dettagliato e per il capitolato stesso.

Quest’ultimo funge invece da “guida”, e infatti viene allegato nel contratto d’appalto. Per questo motivo, è considerato vincolante. Si tratta, infatti, di mettere nero su bianco tutto ciò che riguarda gli interventi, costi e tempi in primis.

 

 

Costo contabilità lavori edili: prezzi medi
     
  Da A
Predisposizione computo metrico estimativo (per interventi fino a 100.000 euro) 40,00 € 2.200,00 €
Predisposizione capitolato per ristrutturazione o nuova costruzione (per immobili fino a 200 mq) 350,00 € 1.725,00 €

 

N.B.: I prezzi indicati sono frutto di stime. Per conoscere i costi effettivi consigliamo di richiedere alcuni preventivi agli architetti specializzati in progettazione presenti su Edilnet.

 

 

Contabilità lavori edili: quando è necessaria?

 

Di base, la contabilità dei lavori edili, intesa come il combinato disposto di computo metrico e capitolato, è obbligatoria solo in un caso: ovvero quando le opere sono di interesse pubblico, e il committente è la pubblica amministrazione. Non vi è pertanto nessun obbligo circa l’edilizia privata.

Ciò significa che se ne può fare a meno? Non necessariamente. In alcuni casi, computi metrici e capitolati sono così utili da risultare necessari. Sono infatti strumenti di tutela tanto per il committente quanto per le imprese edili. I primi si mettono al riparo da un aumento non giustificato dei costi, le seconde si mettono al riparo da eventuali rimostranze, e persino da richieste di risarcimento “temerarie”.

In particolare, la contabilità è necessaria - seppur non obbligatoria - in due casi. In primo luogo, quando gli interventi devono essere approvati formalmente da una comunità di persone, come le assemblee condominiali. Computo e capitolato permettono di mettere nero su bianco costi, interventi e scadenze, ed evitare quindi controversie successive.

Secondariamente, quando gli interventi sono significativi, e richiedono un dispendio di risorse e un impiego di competenze "particolari". In buona sostanza, quando le opere sono di mera manutenzione, si può tranquillamente fare a meno di computi metrici e capitolati. Quando le opere sono di ristrutturazione, è bene farvi riferimento.

 

 

Contabilità e lavori edili: obblighi e normative

 

La normativa riguarda soprattutto le opere pubbliche, per i quali computo metrico e capitolato sono obbligatori.

In particolare, le procedure per la redazione di questi importanti documenti sono descritte nell’articolo 42 e articoli 43 del codice degli appalti.

 

 

Contabilità e lavori edili: quali metodologie?

 

Come già specificato, il computo metrico ha l’aspetto di una tabella. Vengono elencati gli interventi da fare e, per ognuno, la relativa quantificazione. Essa viene espressa in base a una specifica unità di misura, spesso diversa per ogni tipologia di evento. In genere, si parla di metro lineare, metro quadro, metro cubo.

Se il computo metrico è estimativo, vengono citati anche i costi, che sono riportati unitariamente e nel complesso.

Il capitolato riprende i contenuti del computo metrico e li approfondisce. In buona sostanza riporta anche:

 

  • Le prescrizioni sulla natura, sulla qualità e sull’origine dei materiali da impiegare.

  • Le tecniche di messa in opera degli interventi.

  • Gli strumenti specifici che verranno utilizzati in corso d’opera.

  • Le scadenze, intervento per intervento.

  • Le modalità di pagamento e altro ancora.

 

 

Contabilità lavori edili: chi la fa?

 

Sia il computo metrico estimativo che il capitolato vengono redatti dal progettista. Questi dev’essere un professionista dell’edilizia regolarmente iscritto all'albo: geometra, architetto o ingegnere. Nel caso in cui gli interventi abbiano una natura strutturale, il progettista dev’essere un ingegnere o dev’essere coadiuvato da quest’ultimo.

A chi fare riferimento? Spesso si è portati a optare per il professionista “meno costoso possibile”. Il consiglio è di guardare soprattutto alla qualità e alle competenze. Magari si spende poco, o pochissimo, ma vi è il rischio di ritrovarsi con un servizio di qualità scadente, con tutto ciò che ne consegue in termini di spese successive e di rimaneggiamenti a servizio già erogato.

 

 

Contabilità lavori edili: quali i prezzi?

 

Quanto costa la contabilità lavori edili? O, per meglio dire, quanto costa far redigere un computo metrico, un computo metrico estimativo, un capitolato? Ebbene, non si parla di cifre enormi. In media, considerando la ristrutturazione chiavi in mano di un singolo appartamento, si arriva al massimo a poche migliaia di euro.

Paradossalmente, è il capitolato a costare di meno Ciò non deve stupire: il grosso del lavoro è fatto dal computo metrico. Inoltre, il capitolato presenta molti elementi sì di contabilità, ma anche di mera contrattualistica.

 

  • Redazione computo metrico estimativo (per interventi fino a 100.000 euro): da 40,00 € a 2.200,00 €.

  • Redazione capitolato per ristrutturazione o nuova costruzione (per immobili fino a 200 mq): da 350,00 € a 1.725,00 €.

 

 

Una parte fondamentale della contabilità per dei lavori edili è la definizione dei costi.

 

 

Contabilità lavori edili: come risparmiare?

 

Come risulta evidente, i prezzi sono molto variabili. Un fattore di variabilità è l’approccio del singolo professionista, o della singola impresa (nel caso in cui il professionista faccia riferimento direttamente all’impresa edile che esegue i lavori). Ciò significa che vi è un discreto margine per chi vuole risparmiare.

Come fare? Semplice: brandendo con intelligenza l’arma del preventivo. Dunque contattate più professionisti o più imprese, chiedete loro un preventivo e confrontate le ipotesi di prezzo così ricavate.

Un po’ faticoso, procedere “manualmente”, contattando personalmente professionisti e imprese? Allora, tanto vale fare riferimento ai portali di confronto preventivi, che tra l’altro fungono da comodi punti di contatto tra domanda e offerta. In questo modo, si risparmia non solo denaro, ma anche tempo.

Il miglior portale di confronto preventivi per questo genere di servizi è Edilnet.it.

Edilnet.it, infatti, si distingue per l’ampiezza e la qualità del parco professionisti/imprese e per una interfaccia user-friendly, alla portata di tutti.

 

 




Come funziona il servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli sul Come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Buonasera, stavo valutando su un terreno di 500mq con volumetria di circa 135mq di costruire casa da zero. L'idea era quella di costruire una villetta di circa 120 mq (2/3 camere, 2 bagni di cui 1 all’interno della camera matrimoniale, soggiorno e cucina in open space, opzionale ulteriore stanza da utilizzare come locale tecnico) con box doppio. La casa mi piacerebbe fosse costruita tutta al

Buonasera, avrei bisogno di ristrutturare casa (rifacimento bagno, incollare un nuovo pavimento e buttare giù una tramezza che divide la cucina dalla sala). Avrei bisogno di un tecnico per sbrigare le pratiche edilizie.

Progettazione impianto fotovoltaico da 6 KW allacciamento GSE. Vorrei un preventivo, grazie.

Progetto per ristrutturazione completa di villino di 130 mq dove c'è bisogno di fossa biologica a norma, impianto elettrico, idraulico, riscaldamento, tetto con fotovoltaico.