Quanto costa il passaggio di proprietà di una casa?

Preventivi Gratuiti per il Passaggio di Proprietà di una Casa

> È Gratis
> Risparmi tempo e denaro
> Trovi la migliore azienda ✔

Tutte le informazioni per sapere quanto costa il passaggio di proprietà di una casa.

Il passaggio di proprietà di una casa può essere costoso. Lo sa bene chi ha partecipato a una compravendita. Tuttavia, è possibile risparmiare. Come? Ne parliamo in questo articolo, offrendo una panoramica su questo genere di attività e qualche indicazione sugli elementi da prendere in considerazione per evitare brutte sorprese o rallentamenti.


 

Passaggio di proprietà di una casa: cosa è?

 

Il passaggio di proprietà di una casa è esattamente quello che sembra: l’atto con cui la proprietà di un immobile passa da un proprietario all’altro. Ne esistono di tre tipi: per successione, per donazione, per atto a titolo oneroso. Con quest’ultimo termine, ovviamente, si intende la classica compravendita.

Nel primo caso, il passaggio avviene tramite la dichiarazione di successione, ovvero un modello debitamente compilato e firmato, a cui fa seguito la voltura, ovvero il passaggio effettivo, realizzato dal catasto su indicazione dell’Agenzia delle Entrate. Negli altri due casi, avviene tramite rogito notarile, ovvero la composizione e la firma di un atto pubblico, sotto l’egida di un pubblico ufficiale, quale è il notaio appunto.

 

 

Costo passaggio di proprietà di una casa: prezzi medi
     
  Da A
Passaggio di proprietà per successione 800,00 € 1.800,00 €
Passaggio di proprietà per donazione 900,00 € 2.000,00 €
Passaggio di proprietà per vendita 1.500,00 € 7.000,00 €

 

I prezzi indicati rappresentano solo delle stime indicative: per conoscere i costi reali consigliamo di richiedere preventivi.

 

 

Passaggio di proprietà: quando si deve fare?

 

Nel caso della successione, il passaggio di proprietà si deve richiedere entro un anno dalla morte del proprietario dell’immobile. Ovviamente, la successione può avvenire sempre, ma superato tale termine chi presenta la successione è chiamato a pagare una penale più o meno salata.

Per quanto riguarda la compravendita, il passaggio formale va fatto sempre. Nessun trasferimento di proprietà è valido se non è coadiuvato da un pubblico ufficiale, in questo caso il notaio.

Negli ultimi anni, e limitatamente ad alcune specifiche situazioni, il legislatore ha messo in campo proposte per “liberalizzare” i rogiti, magari estendendo la qualifica di pubblico ufficiale anche agli avvocati o ai commercialisti, ma nessuna modifica concreta è stata ancora apportata.

 

 

Passaggio di proprietà casa: la normativa

 

La normativa sul passaggio di proprietà della casa (che tanto per cominciare non viene definito in questo modo) è davvero complessa. In questa sede non è possibile descriverla nel dettaglio. Tuttavia, è bene sottolineare qualche elemento. Per esempio, l’obbligo di dichiarare il vero, sottoposto per giunta a responsabilità penale.

Un altro elemento particolare riguarda la tempistica. Il momento in cui il passaggio avviene, infatti, può non coincidere con il momento in cui si firma l’atto. Per esempio, se il passaggio è derivato da una successione, il nuovo proprietario risulterà titolare dell’immobile dal giorno successivo alla morte del precedente proprietario, e non dal giorno in cui è stata inoltrata la dichiarazione.

Invece, per ciò che concerne il rogito, il nuovo proprietario risulterà tale dal giorno in cui è stato firmato l’atto, a prescindere da quando esso verrà trascritto.

 

 

Passaggio di proprietà casa: come avviene?

 

Il passaggio di proprietà per successione avviene per mezzo della compilazione della dichiarazione di successione. Tale documento dal 2017 può essere compilato o presentato esclusivamente online, utilizzando i software dell’Agenzia delle Entrate. Tale attività può essere delegata a un commercialista.

Per ciò che concerne il rogito, sia esso finalizzato alla donazione o alla cessione a titolo oneroso (vendita), esso viene realizzato in uno studio notarile. L’iter, solo all’apparenza semplice, prevede alcuni passaggi: il contatto con il notaio, la presentazione di alcuni specifici documenti (che in verità sono numerosi), la fissazione di un appuntamento per il rogito, la lettura dello stesso alle controparti, la firma e il pagamento.

Il rogito può avvenire anche in absentia: il venditore o il compratore possono delegara la firma dell’atto a una persona terza, tramite procura (che va realizzata anch’essa in uno studio notarile).

L’argomento documenti merita un capitolo a parte. Soprattutto in caso di rogito, sono parecchi, in alcuni casi difficili da reperire: documento di identità / codice fiscale / certificato di stato civile delle controparti, atto di provenienza / certificato di agibilità, certificato energetico e certificato di conformità degli impianti (a carico del venditore), mappa catastale etc.

 

 

Passaggio di proprietà di una casa: chi lo fa?

 

Gli attori in gioco sono ben definiti. Nel caso del passaggio di proprietà per successione, la controparte è rappresentata dall’Agenzia delle Entrate, con il commercialista a giocare il ruolo di intermediatore (eventualmente).

Nel caso del rogito, sia esso per donazione o per vendita, è il notaio a fungere da fautore del passaggio di proprietà. Agisce, infatti, nella veste di pubblico ufficiale.

 

 

Passaggio di proprietà di una casa: a cosa fare attenzione?

 

Sono tantissimi gli elementi cui porre la massima attenzione. Di seguito elenchiamo quelli più importanti.

 

  • Correttezza formale. L’atto di vendita viene redatto sempre dal notaio. La dichiarazione di successione, invece, può essere redatta dal diretto interessato. Il rischio di commettere errori formali, di semplice compilazione, è alto. I modelli infatti sono piuttosto complicati.

 

  • Correttezza sostanziale. Essa riguarda soprattutto il grado di esattezza delle informazioni citate nella dichiarazione di successione o nell’atto di vendita. Se si compiono errori di carattere sostanziale, o si dichiara il falso, le conseguenze sfociano nel penale.

 

  • Reperimento della documentazione. E’ il passaggio probabilmente più complicato. Anche perché i documenti, in genere, vanno reperiti in sedi e modi diversi. Per esempio, la mappa catastale va richiesta al catasto, lo stato civile all’anagrafe, il certificato energetico va commissionato a un ingegnere e così via.

 

  • Equilibrio tra azione autonoma e affidamento ai professionisti. Quando è possibile fare da soli? La tentazione, soprattutto nel caso della dichiarazione di successione, è forte. Il consiglio, però, è di affidarsi sempre a un professionista.

 

 

Passaggio di proprietà di una casa: quali i prezzi?

 

I prezzi procedono dall’unione di due voci di costo: le tasse e l’onorario del professionista. Sulle tasse, il quadro è abbastanza chiaro, per quanto composito. Ovviamente in merito agli onorari si segnala una variabilità spiccata, dovuta principalmente al margine di discrezione che i professionisti riservano per se stessi.

Ad ogni modo, possiamo fornire una panoramica dei vari passaggi di proprietà, fornendo un’ipotesi di costo complessiva e immaginando un immobile dal valore catastale di 100.000 euro, che fungerà da prima casa.

 

  • Passaggio di proprietà (successione): da 800,00 € a 1.800,00 €.

  • Passaggio di proprietà (donazione): da 900,00 € a 2.000,00 €.

  • Passaggio di proprietà (vendita): da 1.500,00 € a 7.000,00 €.

 

 

L'atto della firma di un atto di compravendita immobiliare.

 

 

Passaggio di proprietà di una casa: come risparmiare?

 

I costi tecnici, ovvero le tasse, non possono essere contrattati. Dunque, i margini per risparmiare sono nulli. Si può invece risparmiare sull’onorario dei professionisti, notai o commercialisti che siano. Com fare? E’ sufficiente brandire (con intelligenza) l’arma del preventivo.

Contattate più professionisti, chiedete a tutti un preventivo e confrontate le varie ipotesi di spesa. Infine scegliete il professionista che sembra offrire le maggiori garanzie in termini di rapporto qualità prezzo.

 

 

 

 




Come funziona il servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli sul Come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Passaggio (donazione) di proprietà. I prezzi da voi indicati vanno dai Euro 800 a massimo Euro 2000. L'ultimo richiesto e arrivato a dirittura Euro 10'700. Non ho un numero di telefono italiano

Abito a Padulle di Sala Bolognese, mi sto separando da mio marito e devo fare una cessione di proprietà in esecuzione di accordi di separazione coniugale. Richiesta diretta al Notaio Amati Marchionni Maria Adelaide

Passaggio di proprietà di una casa a Civate.

Passaggio di proprietà di una casa del valore di 45000 euro. Grazie