Quanto costa ristrutturare una baita?

Preventivi Gratuiti per Ristrutturare una Baita

> È Gratis
> Risparmi tempo e denaro
> Trovi la migliore azienda ✔

Una guida su quanto costa poter ristrutturare una baita.

Ristrutturare una baita è un ottimo modo per recuperare alcune vecchie costruzioni di montagna, e renderle di nuovo un posto adatto all’accoglienza, ma anche al relax nelle zone di altura. Di seguito elenchiamo alcuni interventi che potrebbero essere realizzati, offriamo una panoramica dei costi e qualche consiglio per risparmiare.


 

Cosa è una baita?

 

Una baita è una costruzione di montagna, in genere di piccoli dimensioni, realizzata spesso con materiali diversi rispetto alle classiche abitazioni. Si segnala, a tal proposito, un’abbondanza di legno e una presenza significativa di parti in pietra naturale. Anche per questo motivo, in genere, le baite sono composte solo dal piano terra, con una piccola mansarda o soppalco impiegati come zona notte.

Le baite sono impiegate soprattutto come rifugio temporale invernale, ovviamente nelle zone di montagna. Sono comunque adatte a soggiorni a lungo termine.

Dal punto di vista estetico presentano molte differenze. In genere, dagli interni si trae una sensazione di rusticità, calore e accoglienza. Le finiture sono spesso assenti o realizzate completamente in legno o pietra naturale.

Il problema di molte baite consiste nel loro stato di abbandono. Non c’è niente di cui stupirsi, dal momento che quasi per definizione spesso vengono usate poco o quindi lasciate a se stesse. Ecco, quindi, che ristrutturare una baita, prima di ricominciare ad abitarla, diventa una esigenza necessaria per garantirsi una esperienza abitativa perlomeno decente.

 

 

Costo ristrutturazione baita: prezzi medi
     
  Da A
Realizzazione rivestimenti in legno per una baita (manodopera – al mq) 15,00 € 40,00 €
Ristrutturazione baita: impianto di riscaldamento a pavimento (al mq) 50,00 € 120,00 €
Ristrutturazione baita: installazione caldaia 90,00 € 350,00 €
Ristrutturazione baita: costruzione caminetto con canna fumaria 1.000,00 € 2.500,00 €
Ristrutturazione tetto per una baita (al mq) 50,00 € 170,00 €
Ristrutturazione bagno per una baita al (mq) 300,00 € 700,00 €
Ristrutturazione baita: rifacimento impianto idrico (a punto acqua) 90,00 € 150,00 €
Ristrutturazione baita: rifacimento impianto elettrico (a punto luce) 35,00 € 50,00 €
Ristrutturazione baita: rifacimento impianto del gas 550,00 € 1.200,00 €
Ristrutturazione baita: opere di isolamento termico (manodopera – al mq) 12,50 € 50,00 €
Ristrutturazione baita: realizzazione di una sauna 1.000,00 € 5.000,00 €
Ristrutturazione baita: sostituzione infissi e serramenti (manodopera – per elemento) 90,00 € 150,00 €
Ristrutturazione baita: consulenza per arredamento 300,00 € 1.500,00 €
Ristrutturazione baita: creazione di un open space (al mq) 200,00 € 480,00 €

 

N.B.: I prezzi indicati per la ristrutturazione di una baita sono frutto di stime. Per conoscere i costi effettivi consigliamo di richiedere alcuni preventivi.

 

 

Ristrutturazione baita: gli interventi da considerare

 

Se state pensando di ristrutturare una baita, sappiate che gli interventi a disposizione numerosi. Fare una panoramica è difficile, anche perché ciascun immobile presenta le sue specificità e ha una sua storia. Tuttavia, alcuni interventi sono più richiesti di altri. Ecco una lista esaustiva.

 

  • Sostituzione dei serramenti. E’ un intervento importante per tutte le abitazioni, e in particolare per le baite. La questione ruota attorno alla dispersione termica. Se i serramenti sono usurati oppure obsoleti, la funzione di rifugio delle baite rischia di venire meno. Dunque, pensate sempre alla sostituzione dei rivestimenti, senza tralasciare però la specificità estetica delle baite (non abusate dell’alluminio).

 

  • Sostituzione dei rivestimenti. Questo è un intervento che, se la questione riguarda le baite, assume una dimensione particolare. Non si può ragionare come se si rivestissero gli interni di un’abitazione normale. La baita, infatti, deve mantenere il suo aspetto rustico. Dunque sì al legno, alla pietra naturale, no alle ceramiche, alle resine etc.

 

  • Manutenzione degli elementi in legno. Ristrutturare una baita vuol dire soprattutto manutenere le parti in legno, che sono quelle più soggette a usura. Non è raro, infatti, che si verificano fenomeni di “imbarcamento”. A tal proposito, abbondate di materiali e tecniche che garantiscono una certa protezione al legno.

 

  • Modifica dell’arredamento. Pensare all’arredamento di una baita può essere difficile e imporre un cambio d’approccio. Chi arreda una casa moderna è portato a scegliere, appunto, mobili moderni. Chi arreda una baita, invece, deve cercare di preservare la sensazione di rusticità e uno stile improntato sul rispetto della tradizione delle case di montagna.

 

  • Modifica della disposizione degli spazi. Ebbene sì, le baite possono aderire alle più moderne concezioni di open space. Anzi, è persino auspicabile, dal momento che le baite sono spesso di piccole dimensioni (60 mq è la metratura media).

 

 

Ristrutturare una baita: perchè un progetto?

 

Il progetto è necessario quando si intende ristrutturare una baita? A dire il vero, non sempre. Per esempio, quando ci si occupa esclusivamente delle finiture, come i rivestimenti o i serramenti, un progetto è praticamente inutile (a meno di non modificare le dimensioni delle finestre, delle porte etc.).

Ciò non toglie, però, che il parere di un esperto sia sempre caldamente consigliato. Anzi, è praticamente obbligatorio se l’obiettivo è migliorare realmente la funzionalità e l’estetica della baita.

In alcuni casi, poi, il progetto è necessario, persino per legge. Il riferimento, tra gli altri, è alla modifica della disposizione degli spazi, magari in un’ottica di open space.

 

 

Ristrutturazione baita: a chi rivolgersi?

 

In linea di massima, tutte le imprese edili sono in grado di ristrutturare una baita. Ovviamente, per comodità e per risparmiare qualche euro è bene rivolgersi alle imprese con sede non troppo distante dalla baita (il ché non è affatto scontato).

Il consiglio è di rivolgersi anche a esperti nella gestione degli interni, agli interior designer. Il motivo è semplice: le baite sono molto caratterizzate dal punto di vista estetico, e muoversi senza un esperto al proprio fianco determina il rischio di effettuare scelte incoerenti, che solo dopo appaiono per quello che sono: un pugno in un occhio.

 

 

Ristrutturare una baita: a cosa fare attenzione?

 

L’unico elemento che merita un’attenzione maniacale riguarda appunto l’estetica. Lo abbiamo già detto: le baite, tutte le baite, hanno una identità precisa, che nella maggior parte dei casi coincide con lo stile rustico.

Dunque, ponete la massima attenzione a non compiere scelte che vadano in contraddizione con questa esigenze. E’ molto triste, e a tratti sgradevole, vedere una baita che non sembra una baita, ma semplice un classico immobile cittadino, come ce ne sono tanti altri.

Ovviamente, occhio anche alla scelta dell’impresa. La qualità del servizio e quindi del risultato finale dipende proprio dalle competenze che l’impresa riesce a mettere in campo.

 

 

Ristrutturazione baita: quali i prezzi?

 

I prezzi variano da situazione a situazione, da intervento a intervento, persino da impresa a impresa. Dunque fare una panoramica è complicato. Si parla, comunque, delle cifre solite: in ballo c’è spesso e volentieri qualche migliaio di euro.

 

  • Sostituzione dei serramenti (manodopera): da 90,00 € a 150,00 € al mq.
  • Sostituzione dei rivestimenti (manodopera): da 15,00 € a 40,00 € a mq.
  • Consulenza per arredamento: da 300,00 € a 1.500,00 €.
  • Creazione open space: da 200,00 € a 480,00 € al mq.

 

 

La camera da letto di una baita da poco ristrutturata.

 

 

Ristrutturare una baita: come risparmiare?

 

Premesso che la ricerca del risparmio assoluto è dannosa, in quanto mette in secondo piano la qualità, se il vostro obiettivo è contenere la spesa c’è una sola arma da utilizzare: il preventivo.

Contattate più imprese e chiedete a tutte il preventivo, confrontate le ipotesi di costo e individuate la soluzione migliore per rapporto qualità prezzo.

Affidatevi alle piattaforme di confronto preventivi, che tra le altre cose mettono a contatto la domanda e l’offerta. Il miglior portale di confronto preventivi per le materie edili è Edilnet.it, che sbaraglia la concorrenza per parco imprese che mette a disposizione e per l’efficienza del motore di ricerca interno.

 

 




Come funziona il servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli sul Come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Ristrutturazione di appartamento chiavi in mano.

Isolamento termico ed infissi oltre al fotovoltaico e al termico.A queste richieste non riusciamo a far fronte perchè operiamo soltanto in nostro ambito fotovoltaico + termico (pdc). Chiedo pertanto se:- operate anche in contesto SUPERBONUS 110% CON SCONTO IN FATTURA 100%- se siete eventualmente interessati ad acquisire nuova clientela, se volete offrire i nostri impianti fotovoltaici con

Ristrutturare una casa unifamiliare anni 70 prevedendo 2 unità immobiliari autonome ma comunicanti con la possibilità del Bonus 110 con le relative asseverazioni. Immobile di 400 mq e 5000 mq di giardino.

Devo fare una piccola ristrutturazione su un alloggio a Rivalta di Torino con modifica/eliminazione muro tra ingresso e soggiorno, modifica impianto elettrico, eventuale lucidatura pavimento dell’ambiente unico.