Creare un open space: quale il costo?

Preventivi Gratuiti per Creare un Open Space

> È Gratis
> Risparmi tempo e denaro
> Trovi la migliore azienda ✔

Una guida per chi vuole creare un open space e vuole conoscerne il costo.

Creare un open space è una soluzione efficace per incrementare il grado di abitabilità della casa e conferirle una identità particolare e moderna. Nell’articolo che segue approfondiremo l’argomento, elencando gli interventi da realizzare, fornendo informazioni sui costi e qualche consiglio per risparmiare.


 

Perché creare un open space?

 

Rispondere a questa domanda è meno semplice di quanto si possa pensare. Infatti, chi ha in mente di creare un open space, è portato a rispondere “per moda” o “perché è moderno”. Ovviamente, una consapevolezza su cosa voglia dire creare un open space e sulle implicazioni di una tale soluzione è fondamentale per evitare scelte azzardate e per trarre il massimo in termini di design e abitabilità. Dunque, ecco tre buoni motivi per creare un open space.

 

  • Luminosità, aria, spazio. L’open space è sinonimo di luminosità, spazio e areazione. Accorpare più locali in uno, abbattere le pareti divisorie, garantire un diretto accesso all’esterno alla maggior parte dell’abitazione vuol dire aumentare drasticamente la quantità di luce, garantire una efficace aerazione, aumentare la metratura calpestabile. I muri interni, infatti, occupano più spazio di quanto si possa pensare. Inoltre, è anche una questione percettiva: un open space contribuisce a far sembrare una casa ancora più spaziosa di quanto non lo sia.

 

  • Socializzazione. Creare un open space è sempre una buona idea, ma lo è ancora di più se la casa è frequentata da parenti e amici. L’accorpamento di più locali, infatti, è funzionale alla socializzazione. In primis perché si ricava concretamente ulteriore spazio, quindi è possibile ospitare contemporaneamente più persone. Secondariamente, perché accorpare più locali vuol dire creare uno spazio multi-funzione, che si presta all’esercizio di più attività contemporaneamente.

 

  • Flessibilità. Una cucina è una cucina e tale rimane, a meno di non realizzare profondi interventi di ristrutturazione. Un open space, in quanto spazio multi-funzione, può essere riconvertito e ripensato in maniera abbastanza libera, spesso al costo di interventi leggeri o di semplici modifiche dell’arredamento. Inoltre, la creazione dell’open space è una scelta sempre reversibile. Nessuno vi impedisce, infatti, di suddividere nuovamente il locale. Senza grandi fatiche, è sufficiente applicare delle pareti divisorie, magari in cartongesso.

 

 

Costo creazione open space: prezzi medi
     
  Da A
Demolizione pareti interne (al mq) 10,00 € 70,00 €
Manodopera per sostituzione serramenti (a elemento) 60,00 € 160,00 €
Manodopera per sostituzione rivestimenti (al mq) 16,00 € 50,00 €
Modifica impianti (a punto luce o acqua) 22,50 € 150,00 €
Consulenza interior design 300,00 € 1.000,00 €
Creazione open space chiavi in mano (al mq) 200,00 € 480,00 €

 

I prezzi indicati rappresentano solo delle stime indicative: per conoscere i costi reali consigliamo di richiedere preventivi.

 

 

Creare un open space: gli interventi da considerare

 

Si fa presto a dire open space. In realtà, la sua creazione sottende a svariati interventi, i quali non riguardano solo il complesso campo dell’edilizia ma anche argomenti più particolari come l’interior design. Ad ogni modo, ecco i tre step fondamentali per creare un open space degno di questo nome.

 

  • Progettazione dell’esperienza abitativa. Ci sono open space e open space. La loro conformazione cambia in base alle esigenze cui si intende dare seguito. Dunque, prima di commissionare lavori o mettere mano alla muratura, è necessario pensare all’esperienza abitativa. Anche perché, come abbiamo già accennato, creare un open space vuol dire creare uno spazio multi-funzione.

 

  • Abbattimento dei muri interni. Alla progettazione segue l’intervento edilizio vero e proprio. Esso si concretizza come minimo con l’abbattimento dei muri interni e dei tramezzi. Può essere seguito da una modifica degli impianti anche radicale, se punti acqua e punti luce rischiano di non corrispondere. All’intervento edilizio, in genere, si associa anche la modifica della posizione dei serramenti e, ovviamente, la loro sostituzione.

 

  • Arredamento. Lo step finale consiste nella scelta del mobilio. Una scelta che segue principi diversi rispetto all’arredamento delle case tradizionali, in quanto frutto di una concezione diversa degli spazi, di una gestione dei locali capace di modificare radicalmente l’esperienza abitativa.

 

 

Creazione di un open space: permessi e autorizzazioni

 

Ovviamente si tratta di una brutta notizia, ma tant'è: per creare un open space sono necessari sempre dei permessi. Ciò riguarda tutte le tipologie di open space, in quanto è sempre necessario un intervento sulla planimetria, se non addirittura sugli impianti.

Ad ogni modo, se l’open space non prevede modifiche agli impianti, ma solo - dal punto di vista squisitamente edilizio - l’abbattimento dei muri interni, è necessaria la CILA. Questo permesso, acronimo di Comunicazione Inizio Lavori Asseverata, è infatti riservato agli interventi che modificano la planimetria, e la creazione dell’open space modifica sempre la planimetria.

Il discorso cambia se vi è la necessità di modificare anche gli impianti, deviando così dal disegno originale. E’ una evenienza tutt’altro che rara. In questo caso, occorre richiedere la SCIA, Segnalazione Certificata di Inizio Attività.

 

 

Creare un open space: a cosa fare attenzione?

 

Creare un open space è più complicato di quanto si possa pensare. Infatti, sono numerosi i fattori in gioco per chi pretende un open space capace allo stesso tempo di soddisfare le esigenze abitative e rappresentare un punto di svolta dal punto di vista estetico / del design.

Per esempio, dovreste porre la massima attenzione, per giunta in una prospettiva propedeutica, all’idea di casa che avete in mente o, per meglio dire, al tipo di esperienza abitativa che desiderate.

Attenzione, soprattutto, al tema dell’arredamento. Una cosa è arredare una casa tradizionale, con la classica suddivisione dei locali. Ben altro paio di maniche è arredare un open space.

Infine, non trascurate la questione della luminosità. L’open space pone in essere parecchie occasioni per aumentare la luminosità, magari coinvolgendo i serramenti. Sarebbe un peccato trascurare questo aspetto e perdere un’opportunità del genere.

 

 

Creare un open space: a chi rivolgersi?

 

Sono più d’una le figure che devono essere contattate per creare un open space. Sia chiaro, spesso sono “offerte” dalla medesima impresa, ma è comunque bene sapere che vi è la possibilità di contattare i vari professionisti singolarmente. Ad ogni modo, le professionalità in gioco sono le seguenti.

Impresa edile. Ovviamente, l’impresa edile, o piuttosto la classica ditta, è necessaria per la realizzazione vera e propria degli interventi.

Architetto. Professionalità fondamentale per progettare gli interventi edilizi e per adempiere agli obblighi burocratici, soprattutto per ciò che concerne i permessi.

Interior designer. Questa figura è fondamentale sia per ricevere consigli e indicazioni precise sull’arredamento, sia per tradurre le proprie esigenze in un progetto efficace di gestione dello spazio.

 

 

Quanto costa creare un open space?

 

Creare un open space vuol dire mettere in pratica più interventi. Ognuno di questi prevede una spesa ben definita. In ogni caso, è possibile richiedere un servizio chiavi in mano. Si parla, comunque, di una spesa complessiva pari a qualche migliaio di euro.

 

  • Abbattimento muri interni: da 10,00 € a 70,00 € al mq.
  • Sostituzione serramenti (manodopera): da 60,00 € a 160,00 € a elemento.
  • Sostituzione rivestimenti(manodopera): da 16,00 € a 50,00 € al mq.
  • Modifica impianti: da 22,50 € a 150,00 € a punto luce o acqua.
  • Consulenza interior design: da 300,00 € a 1.000,00 €.
  • Creazione open space chiavi in mano: da 200,00 € a 480,00 € al mq.

 

 

La zona cucina e soggiorno di un open space.

 

 

Realizzare un open space: come risparmiare?

 

L’unico modo per risparmiare, senza che ciò impatti negativamente sulla qualità del risultato finale, prevede l’utilizzo intelligente del preventivo.

Contattate più professionisti e più imprese, chiedete a ciascuno di loro il preventivo. Infine, confrontate le varie ipotesi di spesa e individuate la soluzione migliore in termini di rapporto qualità prezzo.

Non trascurate questo metodo. Per quanto apparentemente macchinoso, è in realtà facile da mettere in pratica. Inoltre, è l’unico che consente di risparmiare anche il 20-50% rispetto alla spesa media senza per questo motivo porre in secondo piano il tema della qualità.

Ovviamente, avete bisogno di uno strumento per richiedere preventivi in quantità rilevante (il numero perfetto è quattro), ovvero un portale di confronto preventivi. Il migliore su piazza è Edilnet.it. Solo Edilnet.it è capace di mettere in contatto domanda e offerta in maniera rapida ed efficace, e consentire l’accesso a un numero adeguato di preventivi.

 

 




Come funziona il servizio per confrontare preventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli sul Come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

Se mi contatta te urgentemente avrei bisogno di una consulenza su una casa da ristrutturare appena possibile grazie

Cappotto termico, caldaia, pannelli solari, finestre, ecc.

RISTRUTTURAZIONE APPARTAMENTO 47 mq al PIANO TERRA -PAVIMENTO RISCALDATO ( completo di massetto sottostante e pavimento di copertura)

Oggi 15 aprile ho ricontattato Edilnet chiedendo di essere contattato il prima possibile per un cappotto e isolamento sottotetto-vorrei un cappotto a basso spessore che rientri nel bonus 110 i miei problemi sono il disbrigo delle pratiche . vorrei una ditta che si occupasse anche di quello ho intenzione di cambiare anche gli infissi villetta a schiera -piano terra primo piano dimensioni 6.5m x3 p