Case in bioedilizia: quali i prezzi?

Preventivi Gratuiti per Case in Bioedilizia

> Chiedi preventivi ON-LINE
> Richiedi preventivi gratuitamente
> Confronta fino a 4 preventivi on line nella tua zona

Per conoscere i prezzi effettivi delle case in bioedilizia è opportuno richiedere preventivi sulla base di uno specifico progetto.

Le case in bioedilizia, oltre che affascinanti, sono un investimento per la tutela dell'ambiente. I prezzi possono essere molto vari, tuttavia case in bioedilizia costruite da zero possono avere costi compresi fra i 1.200,00 € e i 1.800,00 € al mq, mentre case prefabbricate in bioedilizia “chiavi in mano” oscillano fra i 1.140,00 € e i 1.420,00 € per mq.


 

Cos'è la bioedilizia?

 

La parole bioedilizia (o bioarchitettura, o Green Building) indica un particolare approccio al progetto, alla costruzione e alla gestione degli edifici, tale da ridurre al minimo l'impatto ambientale, in linea con i principi della sostenibilità.

La bioedilizia, infatti, rispetto ai tradizionali approcci progettuali e costruttivi, fa uso di materiali ecologici e di fonti energetiche rinnovabili (come per esempio il fotovoltaico, l'eolico, la geotermia).

La necessità di questo approccio – sempre più frequente – è stato determinato dal bisogno di prestare maggiore attenzione alla salubrità degli ambienti domestici e, al contempo, di minimizzare l'impatto che gli edifici hanno sull'ambiente, sia in termini di inquinamento che di sfruttamento delle risorse energetiche.

Nel recente passato, infatti, è stato consueto l'uso di componenti chimiche all'interno dei materiali da costruzione che, studi successivi più accurati, hanno dimostrato essere potenzialmente tossici per l'uomo. Per questo è stato necessario riconsiderare la natura dei materiali utilizzati in edilizia, prediligendo prodotti completamente naturali, senza la presenza di additivi chimici e capaci, al tempo stesso, di assicurare un buon comportamento strutturale e una buona resa dal punto di vista della coibentazione e della durabilità.

Per queste ragioni, la bioedilizia è una scelta sempre più diffusa. Se, infatti, è vero che presenta costi iniziali più alti rispetto alle costruzioni tradizionali, è vero anche che le case in bioedilizia consentono di recuperare questa differenza di costo nel tempo, grazie a consumi energetici molto ridotti.

Inoltre, rispetto alle case tradizionali, le case in bioedilizia necessitano di una manutenzione molto limitata.

Ma vediamo, più nel dettaglio, quali sono i vantaggi offerti dalla bioedilizia, in confronto all'edilizia tradizionale.

 

Costi indicativi per la realizzazione di case in bioedilizia (al mq)

     
  Fasce di prezzo
  Da A
Case in bioedilizia costruite da zero (grezzo avanzato) € 1.200,00 € 1.800,00
Case prefabbricate in bioedilizia "chiavi in mano" € 1.140,00 € 1.420,00
     
I costi evidenziati sono da considerarsi puramente indicativi

 

 

Perchè scegliere una casa in bioedilizia?

 

Partiamo dalla caratteristica principale della bioedilizia: il risparmio energetico. Questo deriva innanzitutto da una nuova consapevolezza acquisita relativamente all'uso dei materiali.

La perfetta combinazione di materiali ecocompatibili utilizzati per realizzare gli elementi strutturali dell'edificio sono in grado di assicurare un perfetto isolamento, sia termico che acustico, e di ridurre al minimo la dispersione di calore durante l'inverno e il riscaldamento eccessivo durante l'estate.

Ma la bioedilizia non si avvale soltanto di un uso più responsabile dei materiali. Un fattore determinante affinché un edificio possa essere considerato sostenibile ed eco-compatibile, è quello che si definisce "approccio bioclimatico" e che ha a che fare con tutte quelle caratteristiche che, prese in considerazione in fase di progetto, ottimizzano la buona gestione energetica dell'edificio, ossia:

- il posizionamento dell'edificio,

- l'orientamento,

- la ventilazione dell'area di costruzione,

- il soleggiamento,

- le zone d'ombra.

Questo tipo di considerazioni a monte, consentono di sfruttare con intelligenza le forze naturali e di integrarle in maniera vantaggiosa con gli impianti di produzione energetica di cui l'edificio sarà dotato e che possono essere:

- fotovoltaico,

- solare termico,

- eolico,

- geotermico,

- biomasse.

Inoltre, un'attenzione speciale è riservata anche alle risorse idriche per soddisfare il fabbisogno degli abitanti, per cui sono utilizzate frequentemente tecnologie che favoriscono il risparmio di questa risorsa tanto importante e sempre più scarsa, prevedendo il riutilizzo dell'acqua piovana.

Da quanto visto, i vantaggi per preferire la bioedilizia agli approcci tradizionali sono veramente tanti, e hanno a che fare sia con questioni molto pratiche di risparmio, sia con considerazione più ampie, di natura etica, in quanto rappresentano un contributo importante alla realizzazione di un mondo e di un futuro più sostenibili.

 

 

Case in bioedilizia: quali sono i materiali più utilizzati?

 

Uno dei principi cardine della bioedilizia è che i materiali utilizzati per la costruzione devono essere rigorosamente naturali e non devono contenere additivi chimici dannosi per la salute.

La tendenza è quella di utilizzare il più possibile materiali come il legno e il laterizio al posto del cemento armato (anche in zona sismica). Questo perché spesso nella polvere di cemento sono presenti additivi tossici o scorie radioattive.

Ma quali sono, in sintesi, i materiali adatti alla costruzione di case in bioedilizia? Proviamo, di seguito, a fare un elenco ragionato dei materiali più utilizzati:

Legno: è un materiale riciclabile, rinnovabile e biodegradabile. Presenta ottime caratteristiche di isolamento termo-acustico; è elastico e flessibile e resiste alle sollecitazioni meccaniche e termiche. Le tecnologie hanno consentito di aumentarne notevolmente la resistenza al fuoco. È inoltre un materiale molto piacevole alla vista. Affinché sia garantita la sostenibilità, il legno deve provenire da boschi correttamente rinnovati.

Laterizi: costituiti da argilla, sabbia e acqua, sono elementi che si usano sia per parti strutturali che per tamponature. Devono essere certificati non solo nella provenienza, ma anche nel livello di radioattività contenuto, che deve essere inferiori a certi limiti prefissati.

• Blocchi in calcestruzzo o argilla espansa: usati per la creazione di parti strutturali, hanno ottime caratteristiche meccaniche e di isolamento termo-acustico. Resistono bene all'acqua e al fuoco, sono economici e facili da mettere in opera.

• Blocchi in legno cemento: usati per costruire murature portanti, sono posati a secco e poi riempiti con una colata di calcestruzzo puro. Sono molto resistenti e si utilizzano anche in zone sismiche.

Sughero: si utilizza in pannelli come isolante. È un materiale atossico, anallergico, idrorepellente, traspirante e immarcescibile. Non subisce l'attacco di insetti e roditori e presenta una durata molto elevata.

• Fibra di cellulosa: si ottiene riciclando la carta ed è utilizzata come isolante termo-acustico.

Naturalmente, l'elenco non finisce qui e questi sono solo alcuni dei materiali utilizzati in bioedilizia.

In generale, possiamo affermare che un materiale può essere ritenuto ecocompatibile (e dunque adatto alla bioedilizia) se soddisfa queste tre caratteristiche:

- E' prodotto attraverso processi efficienti dal punto di vista energetico e con emissioni inquinanti ridotte.

- Non rilascia sostanze nocive nell'ambiente domestico dopo la messa in opera.

- Presenta una elevata durabilità ed è riciclabile o rigenerabile al momento dello smaltimento.

 

 

Case in bioedilizia: quanto costano?

 

I prezzi delle case in bioediliza – costruite a partire da zero – possono essere calcolati solo in termini indicativi, perché ciascuno ha le proprie necessità, sia in termini estetici che di spazio.

Proviamo però a valutare le categorie di opere fondamentali necessarie a esprimerne delle fasce di prezzo verosimili per la realizzazione di edifici in bioedilizia.

Per quanto riguarda la realizzazione di una casa in bioedilizia costruita da zero, possiamo orientarci in una fascia di prezzo che va dai 1.200,00 € ai 1.800,00 € al metro quadro.

Le opere incluse sono quelle relative al grezzo avanzato e che riguardano la realizzazione delle parti strutturali (pareti esterne e interne con predisposizione degli impianti, solai, tetto, finestre e porte), con in più le opere di finitura: impianto elettrico e termo-idraulico, sanitari, rivestimenti interni e tinteggiatura.

In genere, in questo tipo di conteggio, non sono inclusi le opere quali scavi, fondazioni e rete fognaria, come anche i costi di progettazione e calcolo strutturale che dovranno essere considerati a parte.

Un certo risparmio è possibile adottando soluzioni prefabbricate. Una villa in bioediliza prefabbicata "chiavi in mano" dal disegno semplice, con una superficie di circa 140 mq, può avere un costo compreso fra i 160.000,00 € e i 200.000,00 € con dei prezzi a mq oscillanti fra i 1.140,00 € e i 1.420,00 €.

Anche in questo caso i costi escludono le spese tecniche e le opere quali fondazioni, allacciamenti, percorsi e adattamenti esterni, nonché gli oneri catastali e comunali.

 

 

Case in bioediliza: come poter risparmiare?

 

Innanzitutto è sempre buona norma rivolgersi a più ditte per la richiesta di un preventivo. Confrontando più preventivi è possibile, infatti, scegliere la soluzione meno dispendiosa, senza necessariamente dover rinunciare alla qualità (la bioedilizia rispetta standard rigorosi e piuttosto omogenei).

Inoltre, sono previste moltissime agevolazioni fiscali per tutti coloro che effettuano interventi di bioedilizia e, in generale, di miglioramento energetico della propria abitazione. La linea adottata dal Governo da alcuni anni è molto chiara ed è volta a sfavorire lo sviluppo di un'edilizia "virtuosa", attraverso la concessione di importanti incentivi fiscali.

Molti enti locali prevedono, inoltre, forme di agevolazioni per chiunque voglia realizzare una casa sostenibile in bioedilizia, offrendo sconti sugli oneri di urbanizzazione e sulle imposte comunali, come anche la possibilità di realizzare volumetrie maggiori in deroga ai regolamenti comunali.

Vi è poi tutta una seri di incentivi che riguardano gli interventi finalizzati al risparmio energetico, sia sul patrimonio edilizio esistente, sia sull'edilizia di nuova fabbricazione e che prevedono, anche in questo caso, notevoli vantaggi di tipo fiscale.

A conti fatti, posiamo affermare che la bioedilizia conviene. Si tratta di una scelta consapevole e generosa, non solo per noi e per i nostri figli, ma anche per le future generazioni.

 

 

Come funziona il servizio per confrontare prventivi gratuiti:

Chiedi un preventivo gratuito

Descrivi di cosa hai bisogno in meno di un minuto

Ricevi subito le offerte

Riceverai a tua scelta e velocemente fino ad un massimo di 4 preventivi gratuiti, senza impegno e da aziende della tua zona. Ricordati sempre che noi di Edilnet siamo attentissimi alla protezione dei tuoi dati, infatti saranno visibili solo alle aziende interessate che decideranno di proporti la loro offerta.

Valuta l'affidabilità e confronta i preventivi

Leggi le recensioni degli altri utenti, le referenze lasciate ai professionisti iscritti al portale, una volta fatta la tua richiesta e ricevuti i preventivi, potrai anche tu valutare i preventivi e la professionalita' ricevuta.

Fai una scelta consapevole risparmiando tempo e denaro

Potrai scegliere consapevolmente a chi affidarti se lo vorrai grazie ai feedback e grazie alle recensioni

Risparmi tempo perché saranno le aziende a contattarti

Risparmi denaro perché le aziende saranno in concorrenza fra loro

Leggi le altre domande

Ecco i nostri consigli su come scegliere un professionista

Ultime richieste dai clienti

1-ho bisogno di rifare il mio bagno che è di 4 mq circa. precisamente voglio rifare tubature acqua, massetto, predisposizione sanitari sospesi e mettere piano doccia da 1,40 al posto dell'attuale vasca. 2- rifare rivestimento,tubazioni e massetto cucina che è di 6,1 mq, con spostamento della caldaia da interno ad esterno sul balcone. sostituzione soglia della portafinestra. (i due locali sono c

Devo rifare il solaio di una stanza di circa 10mq circa poiché sono presenti trave e travetti molto vecchi e marci. Il solaio vorrei realizzarlo senza i travetti ma in cemento. Grazie

Salve, richiedo il preventivo per fare la sovrapposizione della vasca da bagno. Grazie.

Devo realizzare un pozzo del diametro di massimo 30 cm per l'irrigazione del prato, vorrei un preventivo chiavi in mano, con una profondità di 25 metri, così mi ha consigliato il mio geologo.